Consiglio comunale di Modugno approva documento per la revoca del progetto di costruzione dell’inceneritore

Il Consiglio comunale di Modugno ha approvato all’unanimità un documento che chiede la revoca dell’Aia concessa dalla Regione Puglia al progetto di costruzione dell’impianto per l’incenerimento di rifiuti che la società Newo vuole costruire a ridosso del Comune alle porte di Bari. Qualora non intervenga la revoca, il documento – che approderà negli altri sei Consigli comunali dell’Aro Ba2 – impegna i Comuni dello stesso Aro a procedere con ricorso al Tar contro l’autorizzazione regionale.
Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, intervenuto durante il dibattito in seduta aperta, ha ribadito: “Oltre ad aver sempre manifestato contrarietà politica, sono qui a segnalare che non si sono neanche verificati i presupposti sui quali poggiava il progetto presentato da Newo e oggi è venuta meno ogni ragione tecnica per tenere in piedi l’Aia”. Per il Sindaco di Modugno, Nicola Magrone, la decisione del Consiglio “è la logica conclusione di una pagina storica di partecipazione democratica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *