Continua l’allarme lupi nel Tarantino

E’ ancora allarme lupi nel tarantino, ed in particolare modo nel territorio compreso tra Martina Franca e Mottola. Sono numerosi gli avvistamenti e le segnalazioni da parte degli allevatori, che già a dicembre avevano denunciato il problema. Ed ora, logicamente, i mandriani hanno paura di portare le bestie e pascolare. Nello specifico, c’è il racconto di Tiziana Recchia, allevatrice associata a Confagricoltura Martina Franca: “Nell’azienda di mio padre, a dicembre, abbiamo perso 3 puledri di razza murgese, ognuno dei quali vale 1500 euro, ed a gennaio 2 vitelli di razza podolica. La situazione è ormai insostenibile, branchi di lupo circolano nell’agro e noi non possiamo farci nulla. C’è di più: chi vuole farsi giustizia da solo rischia il carcere, perché il lupo è una specie super-protetta”
“Gli attacchi si contano ormai a decine. – ha spiegato Giuseppe Tagliente, capo della sezione Confagricoltura di Martina Franca – Il problema, sino ad ora, è stato sottovalutato, o comunque non ben compreso nella sua dimensione, e per le pesanti conseguenze economiche”. L’associazione auspica un intervento anche della Regione Puglia. “Chiediamo – prosegue Tagliente – di spostare i lupi altrove, perchè sono troppi e si stanno riproducendo in modo rapidissimo, e stanziare fondi sia per i risarcimenti danni sia per lo smaltimento delle carcasse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *