Corato, riapre il circolo tennis Tandoi

Mercoledì 6 maggio è arrivata l’ordinanza del governatore pugliese Michele Emiliano che dà il via libera ai centri sportivi. Si può riaprire, ma osservando alcune condizioni, ovvero lo sport deve essere individuale, come il caso di tennis o l’equitazione, occorre garantire la prenotazione e la turnazione degli sportivi, sanificare degli spazi utilizzati per l’accesso ai campi e rendere inaccessibili spogliatoi, bar e docce.

Nella città di Corato il Circolo Tennis Tandoi è l’unico centro dedicato al tennis in città. Il titolare Luigi Addario ha spiegato: “Abbiamo aperto l’8 maggio dopo esserci organizzati per poter ottemperare a tutti gli obblighi previsti dall’ordinanza, quindi niente spogliatoi e docce, spazi organizzati per mantenere le distanze e gel disinfettante sui campi.
Ma per una struttura che è aperta, c’è chi, invece, non ha ancora ricevuto comunicazioni in merito. E’ il caso, sempre a Corato, della Polisportiva “San Gerardo”. “Siamo stati dimenticati, visto che di noi non si è parlato né nei decreti, né nelle dichiarazioni pubbliche. – ha detto il titolare – Sappiamo della difficile situazione sanitaria e sappiamo che gli sport praticati nei nostri centri sono di contatto, ma vogliamo capire perlomeno come dobbiamo essere inquadrati e cosa dobbiamo fare. Si vocifera di una riapertura, ma vogliamo prima protocolli precisi, rapidi e chiari che non siano difficili da mettere in pratica. Per ora, al netto del contributo esiguo concesso dal governo, continuiamo a pagare utenze, affitti e ci ritroveremo a pagare anche le tasse cumulate al 30 giugno. Intanto non vediamo futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *