Coronavirus, contagi in calo nelle regioni italiane, +347. Allarme per i focolai

Calano i contagi per coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, si sono registrati 347 nuovi casi, 205 in meno rispetto all’aumento di ieri, che fanno salire il totale a 250.103. In aumento, invece, il numero delle vittime: 13 in un giorno a fronte alle 3 registrate venerdì. Complessivamente, le vittime dall’inizio dell’epidemia sono 35.203. 

E’ in lieve aumento il numero degli attualmente positivi per coronavirus nelle ultime 24 ore: secondo i dati del ministero della Salute, gli attuali malati sono 12.953, rispetto a ieri 29 in più. Resta stabile il numero delle terapie intensive con 43 pazienti, solo uno in più rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.139, rispetto a venerdì 36 in più, mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti degli ospedali sono 8 in meno: dai 779 di ieri ai 771 di oggi. In tutte le regioni si sono registrati nuovi casi. Tra tutte le regioni, solo in Sardegna e Molise non si sono registrati nuovi casi. I maggiori aumenti di contagi nelle ultime 24 ore si sono verificati in Lombardia (76), Veneto (63), Emilia Romagna (44), Piemonte (31) e Sicilia (28). Le persone, tra dimessi e guariti, sono 201.947 (+305). I tamponi effettuati nell’ultimo giorno sono 53.298, circa seimila in meno di ieri. L’Emilia Romagna dunque è sul podio delle Regioni con maggior numero di contagi

 

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *