Corse Matera-Tricarico, contenti gli studenti e i pendolari tricaricesi

Il coordinatore del gruppo di maggioranza del Consiglio comunale di Tricarico “Tutti per Tricarico” Pancrazio Gagliardi comunica che, dopo anni di vane richieste e sottoscrizioni, fatte anche all’ex amministrazione comunale, da parte di numerosi cittadini tricaricesi, soprattutto studenti e lavoratori che abitualmente si recano a Matera, Tricarico ha una corsa aggiuntiva dell’autolinea “Matera-Tricarico”, con partenza da Matera alle ore 13.45, da piazza Matteotti e ritorno a Tricarico alle ore 15.00. Gagliardi precisa che tale richiesta è stata avanzata da una rappresentanza di studenti e lavoratori pendolari i quali, lo scorso 13 ottobre, hanno incontrato il presidente della Provincia di Matera Franco Stella, che ha mostrato grande sensibilità al problema e disponibilità al dialogo. “L’amministrazione provinciale – spiega il coordinatore di “Tutti per Tricarico” – ha accolto le istanze dei richiedenti istituendo in via sperimentale, con determina numero 38387 del 21 ottobre 2011, la nuova corsa a partire dal 24 ottobre”. Pancrazio Gagliardi commenta il successo ottenuto dicendo che “finalmente anche Tricarico, grazie all’impegno degli studenti, dei lavoratori pendolari e del presidente della Provincia, può fruire di un servizio che costituisce un beneficio per tutta la comunità ma, soprattutto, per i dializzati che non sono più costretti a sopportare lunghi tempi di attesa prima di rientrare nel proprio paese. L’amministrazione comunale di Tricarico, che più volte al suo interno ha sollevato questo specifico problema, ha delegato il consigliere Antonio Benevento, presidente del Consiglio e componente del gruppo “Tutti per Tricarico”, alla risoluzione del problema”. Nel ringraziare tutti coloro che hanno creduto nella fattibilità di tale servizio, il coordinatore di “Tutti per Tricarico” afferma che è il dialogo la certezza e la sicurezza che porta alla risoluzione dei problemi dando, in questo caso, l’opportunità ai cittadini di poter usufruire del nuovo servizio.

Vito Sacco

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *