Covid 19: pasta “Divella” dona trenta ventilatori polmonari per terapia sub-intensiva alla sanità pugliese

La società “Divella” di Rutigliano (Bari) ha consegnato 30 dispositivi di ventilazione per terapia sub-intensiva del tipo “BILEVEL BREAS VIVO”, completi di circuiti e filtri, che sono stati resi disponibili per la gestione del piano pandemico regionale.

I ventilatori saranno utilizzati per rafforzare le strutture ospedaliere individuate dal Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia. La ASL Bari si occuperà di distribuire le apparecchiature, il cui impiego è particolarmente indicato nei reparti di Pneumologia-Covid  per la ventilazione non invasiva. In dettaglio, otto ventilatori saranno destinati al Centro Asclepios del Policlinico di Bari, sette all’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, sei agli “Ospedali Riuniti” di Foggia e nove all’Ente ecclesiastico “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti (Bari).

“Ringraziamo la società “Divella” – così la Direzione Generale ASL Bari – che si è dimostrata come sempre vicina ai pugliesi donando attrezzature indispensabili per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19. I pugliesi non dimenticheranno la generosità degli imprenditori del proprio territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *