Covid19, il Comitato difesa Ospedale di Tinchi replica all’assessore Leone per l’immediato utilizzo della struttura sanitaria

In riguardo alle autorizzazioni e all’inagibilità e ai lavori che non sono ancora terminati. In deroga a tutto quello che l’assessore regionale dottor Rocco Luigi Leone ha dichiarato davanti a 4/5 milioni di telespettatori del Tg1, il Comitato difesa Ospedale di Tinchi riafferma, con forza, che si potrebbe velocizzare il disbrigo dell’iter amministrativo burocratico per legge applicando il decreto ministeriale del 17 marzo scorso. All’articolo n.4 il decreto legge prevede in modo esplicito, chiaro e preciso deroghe alle disposizioni in materia di edilizia. Già nella prima fase del lockdown il Comitato suggerì di prendere in considerazione da subito la nostra struttura per evitare di arrivare troppo in ritardo ma, a Matera è già caos. Attraverso le sue dichiarazioni, l’assessore regionale alla Sanità assume un impegno molto forte verso la comunità collina-Materana, nel mentre la Basilicata va sempre più verso la zona rossa, l’assessore Leone “pensa” di poter consegnare la struttura “nei primi mesi del 2021”. Adesso la domanda è d’obbligo: l’assessore regionale alla Sanità rispetterà i suoi impegni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *