Crisi salotto, l’avvocato della ‘Nicoletti’ chiede un incontro al Ministero

Il curatore fallimentare dello stabilimento ‘Nicoletti’ di Matera, l’avvocato Paolo Porcari, in una nota, ha chiesto un incontro urgente al Ministero del Lavoro per verificare i presupposti della concessione della cassa integrazione in deroga in scadenza l’11 agosto 2011 e che riguarda poco più di 300 ex lavoratori dell’azienda produttrice di salotti. La richiesta è legata “alle prescrizioni dell’attuale normativa e degli imminenti sviluppi in vista della scadenza circa gli imminenti sviluppi per l’Accordo di programma tra lo Stato e le Regioni Puglia e Basilicata”.

Il Curatore intende profondere ogni sforzo per conseguire, da un lato, ogni possibile beneficio di legge legato agli ammortizzatori sociali e, dall’altro, per far convergere gli interessi imprenditoriali verso il sito ex Nicoletti, candidando l’azienda ad una cessione che preveda il passaggio dei lavoratori dipendenti, nel numero più elevato possibile.

Sul sito internet www.exnicoletti.it, che pubblica ogni informazione riguardante la procedura, sarà presto disponibile lo schema per far pervenire alla curatela le manifestazioni di interesse all’affitto o all’acquisto della azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *