Da De Filippo a Casa Cava nessun rimbrotto ma un messaggio

Le parole del presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo pronunciate ieri in occasione dell’incontro promosso dall’associazione Prima Persona, alla Casa Cava di Matera non intendevano essere un “rimbrotto” indirizzato a questo o a quel singolo personaggio, ma un invito a tutti quanti hanno responsabilità pubbliche a farsi carico della delicatezza del momento. Il concetto espresso in quella sede (“Evitiamo che le istituzioni parlino a vanvera perché si produce frastuono, c’è una fiammata di possibile consenso che, però, si tramuta nel tempo in depressive percezioni della qualità della pubblica amministrazione”), correttamente riportate dalle cronache, sono analoghe ad altre utilizzate in altre occasioni pubbliche (da convegni e incontri e fino al Consiglio Regionale) per evidenziare come la polemica spesso non solo sia dannosa per il Paese, ma non produca nemmeno frutto per chi se ne rende protagonista. Tale circostanza rende chiaro come si tratti di un concetto non riferito a singoli, al contrario di quello che la singola circostanza può aver lasciato credere, ma di un’affermazione di principio che il Presidente De Filippo ha voluto ieri rinnovare specie perché di fronte a una platea di giovani e competenze con spiccata sensibilità pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *