Dalla Puglia all’Emilia-Romagna: la formazione si trasferisce nelle fattorie didattiche

Dopo la giornata di formazione svoltasi lo scorso fine settimana presso la masseria Cefalicchio a Canosa di Puglia (Bt), 35 operatori pugliesi del settore agroalimentare, turistico e ambientale proseguono il proprio viaggio alla scoperta dell’azienda agricola multifunzionale in alcune delle fattorie didattiche più rappresentative della provincia di Forlì-Cesena.
La tre giorni, organizzata da Alimos e dal Gal Murgia Più, inizia oggi pomeriggio con la visita alla fattoria Il Campo dei Fiori a San Vittore di Cesena, prosegue mercoledì 20 maggio con un giornata da trascorrere presso la Clorofilla di Mercato Saraceno, per concludersi giovedì 21 maggio con la visita all’azienda agrituristica 26.80 a Longiano.
Sarà l’occasione per approfondire direttamente sul campo i concetti sviscerati dalla dott.ssa Rosamaria Pavoncelli, biologa, consulente socio-aziendale ed esperta in gestione dell’impresa agricola, durante l’infoday di Canosa sulla multifunzionalità: dalle possibilità offerte dai Programmi di Sviluppo Rurale alle modalità di valorizzazione dei proprio prodotti e della propria originalità aziendale, passando per la spiegazione delle differenze tra fattoria didattica, fattoria sociale e agriturismo.
Quest’azione, promossa dal Gal Murgia Più, è finalizzata ad accrescere ed aggiornare le competenze professionali degli imprenditori, sostenendo la creazione e lo sviluppo di nuove imprese, incentivando le attività turistiche e, in generale, la tutela, riqualificazione e la gestione del patrimonio naturale che ricade all’interno del territorio dello stesso Gal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *