Daspo per 15 tifosi del Bari emessi dal Questore di Messina

Quindici tifosi del Bari sono stati raggiunti da provvedimenti di Daspo emessi dal Questore di Messina, Mario Finocchiaro, per due episodi di ‘guerriglia’ tra supporter pugliesi e siciliani nella città dello Stretto, avvenuti a ottobre e novembre del 2018. In entrambi i casi gli scontri si verificarono nell’area imbarchi della società Caronte&Tourist.
Nella prima occasione, il 21 ottobre, gli ultrà baresi, provenienti da Marsala, si scontrarono con i messinesi appena sbarcati da una trasferta a Torre del Greco; in questa occasione alcuni supporter pugliesi erano armati di mazze e a volto coperto. La Digos, grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza, individuò 13 persone, 10 baresi e 3 messinesi, punite con Daspo non inferiore a 5 anni e con obbligo di comparizione.
L’altro episodio, invece, risale al 4 novembre: alcuni tifosi biancorossi, di ritorno da Acireale, in attesa di imbarcarsi per Villa San Giovanni, dopo essere scesi dai mezzi si sarebbero avvicinati ad alcune auto incolonnate in sosta, reagendo violentemente, con fumogeni e bombe carta, al tentativo della Polizia di ristabilire l’ordine. Di lì, gli inquirenti sono riusciti a risalire a 5 ultrà baresi: per loro è scattato un daspo non inferiore a 5 anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *