Dimensionamento solastico: chiesta l’immediata riunione di un tavolo tecnico

Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, e il presidente della Provincia, Franco Stella, insieme ai dirigenti scolastici della Festa e della Torraca, e alle organizzazioni sindacali chiedono la immediata convocazione del tavolo tecnico previsto dall’Ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale, per scongiurare lo smembramento della scuola media Torraca.

E’ quanto è emerso nel corso di un incontro convocato dal sindaco, Salvatore Adduce, al quale hanno partecipato il presidente della Provincia di Matera, Franco Stella, il presidente del Consiglio provinciale, Aldo Chietera, l’assessore provinciale all’istruzione, Antonio Montemurro, l’assessore comunale all’istruzione, Antonio Giordano, la presidente del Consiglio comunale, Brunella Massenzio, la presidente della commissione consiliare all’istruzione, Annunziata Antezza, i dirigenti scolastici Leonardo Iannuzzi, della Torraca, Gerardo Desiante, della Festa, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delegazioni dei docenti e dei genitori dei due istituti scolastici interessati.

“La decisione di smembrare la Torraca – ha detto il sindaco Adduce – ha già provocato mancate iscrizioni all’anno scolastico 2011 e 2012. Ci sono famiglie che hanno speso centinaia di euro per libri e strumenti musicali che potrebbero risultare inutili se le classi saranno spostate dalla Torraca alla Festa. Ragioni di continuità didattica con motivazioni concrete che rischiano di incidere sui già magri bilanci familiari ci obbligano a trovare immediatamente una soluzione”.

“Dobbiamo – ha detto il sindaco – poter ragionare sull’organizzazione scolastica in città cercando di non essere spinti dalle circostanze come è successo in questa occasione, per contribuire a trovare soluzioni migliori anche dal punto di vista logistico, cercando di contemplare le esigenze delle famiglie, dei dirigenti scolastici, dei genitori, della città. L’incontro di oggi ci è servito a raccogliere tutti gli elementi necessari per portare al tavolo tecnico tutte le motivazioni possibili per difendere l’equilibrio del sistema dell’istruzione e trovare la migliore soluzione possibile. Il presidente De Filippo e L’assessore Mastrosimone, con cui il sindaco ha mantenuto una serrata interlocuzione per tutta la giornata odierna, hanno già espresso massima disponibilità. Già lunedì vedremo tecnicamente le iniziative da intraprendere per risolvere i problemi messi in campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *