Disturbi dell’apprendimento, indagine condotta sui bambini di Fasano

“Indicatori precoci di bisogni educativi nei processi d’apprendimento: un’indagine-pilota nelle scuole del Comune di Fasano” è il titolo del convegno che si terrà sabato 20 maggio alle ore 18 nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale. Saranno resi noti i risultati di quest’indagine voluta dal Rotary club fasanese e condotta da un team di psicologi dell’Asl di Brindisi in collaborazione con l’Università di Padova.
All’incontro pubblico, che rientra nella “Settimana dell’infanzia”, calendario di manifestazioni culturali e ludico-ricreative voluto, ideato ed organizzato dal Comune di Fasano in sinergia con Enti ed associazioni, interverranno Alberto Mavilio, presidente del locale Rotary club, Cinzia Caroli, assessora comunale a Pubblica istruzione e Pari opportunità, Gennaro Boggia, dirigente scolastico della secondaria di primo grado “Bianco-Pascoli”, nonché le psicologhe Florenza Prete, Emanuela Di Coste, Antonella Orsini e Marisa Yldirim.
“Lo studio-pilota è nato dal desiderio di esplorare precocemente, nelle classi in uscita dalle scuole materne, aree possibili di difficoltà nei processi d’apprendimento rilevabili generalmente nei primi anni della scuola dell’obbligo – spiega il presidente del Rotary -. Individuare i precursori precoci del disagio educativo specie per la letto-scrittura e calcolo, prima dell’obbligo, pone le premesse per un’attenzione mirata su specifiche misure – sottolinea Mavilio – atte a compensare e\o dispensare sin dall’avvio del percorso di studi di un giovanissimo studente, senza intaccarne la motivazione all’impegno scolastico. Con questo studio si conclude uno dei tre progetti che il Rotary Club di Fasano ha dedicato quest’anno alle nuove generazioni attraverso le scuole (Rotararte, DSA e Scrittura Creativa)”. Durante l’incontro sarà distribuito al pubblico un opuscolo che spiega quali sono i comportamenti dei bambini da considerare campanelli d’allarme del possibile disturbo d’apprendimento. L’agile manuale è stato predisposto a cura, e spese, dell’Ordine regionale degli psicologi pugliesi, presieduto da Antonio Di Gioia, che ha voluto così omaggiare l’iniziativa della “Settimana dell’infanzia”.
Intanto, sempre all’interno della rassegna comunale e sempre sabato 20 maggio, ma dalle ore 10 alle 19, in piazza Ciaia stazionerà il Ludobus che accoglierà gratuitamente bambine e bambini per attività ludico-didattiche curate dagli animatori presenti, mentre alle ore 17.30 nella villetta di s. Antonio (in corso Vittorio Emanuele) si terrà “Sorrisi a volontà”, giochi ed attività per bambini a cura dell’Oratorio del Fanciullo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *