Domani presentazione a San Severo del corso per assistenti familiari AsSap

Verrà presentato martedì 30 ottobre, presso il Teatro Verdi di San Severo, con inizio alle ore 17:30, il corso per badanti organizzato da Ital-Uil ed Enfap in collaborazione con la Soc Coop. Soc. ‘La Casa del Cuore’. Il corso è ospitato nella Sala del Museo Civico di San Severo e prenderà il via il prossimo 5 novembre, con la partecipazione di ben 50 aspiranti assistenti familiari, provenienti dal centro dell’ Alto Tavoliere e da San Giovanni Rotondo. Alla presentazione ufficiale interverranno l’Assessore al Welfare della Regione Puglia Elena Gentile, il Sindaco di San Severo Gianftanco Savino, Antonio Fiore e Leopoldo Saracino della UIL Puglia, il Presidente della cooperativa sociale La casa del Cuore Leonardo Palumbo.

Ai corsisti di varia nazionalità verrà fornita – attraverso il programma di lezioni – la formazione specifica e le relative competenze per l’assistenza alla persona, offrendo loro anche un potenziale sbocco lavorativo sul territorio. Il Programma AsSaP (Azione di sistema per lo sviluppo di sistemi integrati di servizi alla persona) è finalizzato – come precisa il bando – all’inserimento lavorativo ed alla qualificazione professionale nel settore dei servizi di cura o di assistenza attraverso percorsi di politica attiva ed è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. La finalità, del progetto è, tra le altre, quella di creare una rete di servizi organizzati sul territorio in grado di favorire i processi di incrocio D/O relativamente al settore dei servizi alla persona, favorendo meccanismi di emersione dal lavoro nero, con particolare riferimento ai numerosi soggetti di provenienza extracomunitaria. In particolare, attraverso il coinvolgimento di operatori privati di Agenzie d’intermediazione autorizzati/accreditati (soggetti beneficiari), si prevede l’attribuzione di voucher, funzionali all’erogazione di un mix di servizi di politica attiva finalizzati alla stipula di un contratto di lavoro. L’intervento mira complessivamente al miglioramento dell’accesso dell’occupazione, alla prevenzione della disoccupazione, al contrasto del lavoro sommerso, all’inserimento sostenibile e all’ampliamento della partecipazione al mercato del lavoro legati alle opportunità offerte dal settore dei servizi alla persona. L’ambito territoriale di riferimento dell’intervento è quello delle Regioni Obiettivo Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *