Domani riunione consiliare del centrosinistra di Rionero

Si terrà martedì 31 gennaio l’ennesima riunione del gruppo consiliare Centro Sinistra per Rionero per discutere in merito al riassetto della macchina amministrativa del Comune di Rionero con conseguente ridisegno delle dotazioni organiche del personale.

Quella di martedì rappresenta il prosieguo di una discussione che sino a questo momento si è svolta in modo sereno e pacato con ampia disponibilità al dialogo ed al confronto da parte dell’intero gruppo consiliare.

E’ la prima volta nella storia della nostra comunità che all’interno del consiglio comunale vi è la presenza di un gruppo consiliare di maggioranza così numeroso ed eterogeneo. Un gruppo di maggioranza capeggiato dal dott. Nicola Giansanti, che vede la presenza di consiglieri espressione di diverse forze politiche (Alleanza per l’Italia, Partito Popolare, Partito Democratico, Partito Socialista, Sinistra Ecologia e Libertà, Federazione della Sinistra, oltre Verdi, Udc, IdV, Rosa Bianca che pur sostenendo la coalizione non hanno rappresentanti in consiglio) che hanno condiviso un progetto politico audace ed innovativo sperimentando un allargamento della consueta coalizione di centro sinistra costruendo ancora una volta a Rionero un laboratorio politico capace di leggere le dinamiche regionali e nazionali e per certi versi anticiparle.

“Mi è stato chiesto – dichiara Giansanti – di guidare il gruppo consiliare al fine di porre in essere un’azione politica capace di saper garantire partecipazione e coinvolgimento di tutti i consiglieri di maggioranza, ho accettato convinto che tale ruolo avrebbe potuto rappresentare un anello di congiunzione tra il vecchio ed il nuovo, finalizzato ad un ricambio generazionale della classe dirigente del centro sinistra rionerese, nella piena consapevolezza che ciò rappresenta una grande sfida politica, amministrativa e generazionale.

Dalla costituzione del gruppo ad oggi il lavoro posto in essere ha permesso a tutti i consiglieri di maggioranza di trovare spazi e luoghi di discussione ed approfondimento di tutti i temi giunti in consiglio comunale attraverso appositi incontri pre consiliari, oltre che incontri convocati ad hoc per avere contezza del lavoro posto in essere da ogni singolo Assessore.

Ancora tanto va fatto per razionalizzare il lavoro da porre in essere, ancora bisogna ottimizzare metodi e strumenti di partecipazione capaci di mettere a sistema competenze, professionalità ed intelligenze presenti in un gruppo consiliare giovane e volenteroso.

Un gruppo che ha saputo fare un passo indietro, nell’interesse della comunità, al fine di ampliare ulteriormente il contributo da dare all’azione amministrativa posta in essere da parte di assessori esterni capaci e brillanti nel dare il loro contributo, tanto quanto i consiglieri eletti.

Tutto ciò sarà possibile solo se si crede lealmente nel progetto politico posto in essere.

Sicuramente ad oggi scontiamo un po’ di inesperienza ed ingenuità politica dovuta al forte rinnovamento generazionale su cui la coalizione ha voluto puntare, di certo, però, sono sicuro che, tutti e dodici i consiglieri, quotidianamente operano ponendo in essere azioni finalizzate ad un vero rinnovamento della politica, sperimentando laboratori atti a progettare azioni capaci di rispondere alle reali esigenze della comunità, senza personalismi ed ambizioni.

L’intero gruppo Centro Sinistra per Rionero ha lavorato e deve lavorare per contribuire a porre in essere politiche economiche e sociali capaci di “mettere al centro l’uomo in quanto tale, guardando a ciò che gli sta intorno persone, ambiente, relazioni, benessere, felicità individuale e collettiva”, attraverso la realizzazione del programma elettorale che tutti abbiamo condiviso e sottoscritto e che deve essere sempre il nostro punto di riferimento.

Il confronto, e perché no anche lo scontro, dialettico è un metodo democratico da auspicare in ogni circostanza in quanto è l’unico strumento capace di far avanzare le posizioni di partenza ed immaginare percorsi maggiormente efficaci ed efficienti per soddisfare le esigenze delle comunità amministrate. Un confronto che però deve partire da posizioni paritetiche senza presunzioni e preconcetti, altrimenti finisce per essere imposizione.

Capita che alcuni facciano fughe in avanti, continuando a utilizzare metodi e strumenti appartenenti ad un vecchio e superato metodo della politica, spesso dimenticando anche ruoli e responsabilità ricoperti in passato, e avendo la presunzione che la verità è sempre nelle proprie tasche e che solo loro rappresentano il bene ed il meglio.

Capita, … ma se davvero si crede nei buoni e sani principi che si enunciano si deve avere la capacità di praticarli quotidianamente avendo innanzitutto la bontà di dialogare senza ergersi su piedistalli morali e politici, rispettando e riconoscendo ruoli e competenze di chi ci sta di fronte sia esso un amico piuttosto che un avversario politico.

Pertanto, convinto che l’applicazione di metodi volti alla partecipazione ampia e alle scelte condivise sia la vocazione dell’intero gruppo consiliare Centro Sinistra per Rionero oltre che dell’intera Giunta Comunale, auspico che nel prosieguo si possano intensificare momenti di confronto che portino a scelte amministrative condivise, capaci di coinvolgere attivamente l’intero gruppo consiliare sia in fase di elaborazione che in fase di attuazione, ma soprattutto capaci di rispondere alle esigenze della nostra comunità.

Nicola Giansanti – Capogruppo Centrosinistra per Rionero

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *