Domani sciopero di un’ora all’Ilva di Taranto

Giovedì 7 giugno, alle 20.30 ennesima morte sul lavoro avvenuta questa volta all’Ilva di Novi Ligure, PasqualeLa Roccadi 32 anni, capoturno del reparto di spedizioni del laminatoio a freddo, è rimasto schiacciato da un muletto durante la movimentazione dei materiali.

Un tragico incidente, come altri recenti, compreso quello degli operai emiliani morti sotto il crollo dei capannoni per il terremoto, che evidenzia come nel Paese sia scarsamente  diffusa la cultura della sicurezza e della prevenzione nei luoghi di lavoro.

Un costo enorme per la collettività e una tragedia per tante famiglie che non vedono rientrare i loro cari dal lavoro.

FIM FIOM e UILM ed i lavoratori dello stabilimento ILVA di Taranto, nell’esprimere le proprie condoglianze e solidarietà alla famiglia, vogliono unirsi ai colleghi dello Stabilimento di Novi Ligure per il grave incidente verificatosi.

FIM FIOM UILM in occasione della ricorrenza dei morti sul lavoro del 12 Giugno 2012 proclamano per la medesima giornata un’ora di sciopero per ogni fine turno di lavoro.

I Segretari Generali

FIM                       FIOM                 UILM

Panarelli C.     Stefanelli D.      Talò A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *