Dopo gli USA, prosegue in Svizzera la tournée internazionale del contrabbassista lucano Giuseppe Venezia

Nove date in Svizzera, fra mercoledì 25 novembre e domenica 6 dicembre, per un nuovo tour internazionale del contrabbassista lucano Giuseppe Venezia. Da poco rientrato in Italia, dopo aver suonato nei principali club jazz degli USA, insieme a grandi artisti americani come il pianista Emmet Cohen, il musicista originario di Bernalda ha fatto giusto in tempo ad esibirsi a Matera, nel quartetto del sassofonista Daniele Scannapieco, prima di rifare le valige. Coinvolto in un originale progetto che ha voluto mettere in relazione la scena jazz del Paese elvetico con artisti del Sud Italia – lo Switalo Jazz – Venezia si esibirà in formazione fissa con il poli-strumentista Attilio Troiano e con l’italo-svizzero Lucio Marelli, nella doppia veste, quest’ultimo, di batterista e promotore del progetto.
Fitto il calendario dei concerti durante i quali il trio sarà accompagnato da affermati musicisti svizzeri, che si alterneranno nelle varie date. Nella serata d’apertura, Venezia e i suoi compagni hanno suonato al JMS di Dornach, nel Canton Soletta, insieme a Simone Bollini, luganese formatosi in diverse scuole di musica italiane, oggi leader di alcune formazioni jazz, e Thomas Moeckel, chitarrista, trombettista, compositore, arrangiatore e insegnante di musica, più volte vincitore del Jazz Festival di Zurigo. La stessa formazione si è esibita il giorno seguente al Barakuba di Basilea, la terza città della Svizzera, e tornerà a suonare domenica 29 novembre a Sissach. Il 3 dicembre sarà nuovamente a Basilea, al Da Sonny, e chiuderà la tournée svizzera il 6 dicembre a Oberwill.
Il 27 novembre, il contrabbassista lucano si è spostato a Winterthur, nel Canton Zurigo, dove ha accompagnato il clarinetto di Simon Wirsch, e il pianoforte di Christian Rosli. Il trombettista e compositore Daniel Erismann e il pianista Caryl Baker saranno i suoi compagni di palco nelle serate in programma sabato 28 novembre al La Fromache di Mont-Soleil, e mercoledì 2 dicembre al La Voirie di Biel, entrambe nel Canton Berna. Il 5 dicembre, il trio Venezia-Troiano-Marelli sarà in concerto al Komturei di Tobel insieme al giovane chitarrista Noam Szyfer.
Non è la prima volta che Giuseppe Venezia porta il suo contrabbasso in Svizzera. Già nel 2009 e nel 2010 si è esibito al JazzAscona, storica e prestigiosa rassegna internazionale che da più di 30 anni celebra nel Canton Ticino il jazz classico e il New Orleans’ Beat. Durante le due settimane in Svizzera, Giuseppe Venezia si muoverà tra il modern jazz, il bebop e l’hard bop, a conferma di una versatilità mostrata fin dai suoi primi passi nella musica, grazie alla quale è riuscito ad attraversare con disinvoltura diversi stili, dal dixieland al gipsy fino al jazz contemporaneo.
Al suo ritorno, lo attendono subito due spettacoli al Teatro Metropolitan di Catania, nella Piccola Orchestra dell’attore e conduttore televisivo Flavio Insinna, e due date con la cantante jazz statunitense Shawnn Monteiro, figlia del grande Duke Ellington, in attesa del tour di presentazione di “Books on Tape” del pianista americano Craig Hartley.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *