Educazione alla sostenibilità ambientale, l’esperienza del CEAS di Matera

Si è tenuto Sabato 16 febbraio presso l’Hotel San Domenico il convegno dal tema “Sviluppo Sostenibile ed Educazione Ambientale” che ha visto la partecipazione ed il coinvolgimento di personalità delle realtà associative e delle Istituzioni operanti per l’educazione ambientale a livello locale e nazionale. Hanno portato il saluto delle amministrazioni locali il consigliere regionale Vincenzo Santochirico, l’assessore all’Ambiente del Comune di Matera Rocco Rivelli, il Presidente della Camera di Commercio e dell’Assonautica di Basilicata Angelo Tortorelli. Era inoltre presente al dibattito per conto della Provincia di Matera il dirigente al dipartimento Ambiente ing. Domenico Pietrocola. Il Presidente Nazionale della Società Nazionale di Salvamento Giuseppe Marino ha relazionato sull’esperienza vissuta dal Ceas Marino regionale a livello nazionale, con l’inserimento di un modulo di educazione ambientale nella formazione della figura del bagnino di salvataggio che da ora in poi sarà la figura responsabile all’interno degli stabilimenti balneari, non solo della sicurezza dei bagnanti, ma anche garante dell’utilizzo delle buone pratiche e della sostenibilità ambientale dei comportamenti dei bagnanti e dei gestori dei lidi.

Il Delegato di circoscrizione della Lega Navale Italiana Andrea Retucci ha relazionato sull’importanza strategica delle Sezioni della Lega Navale capillarmente diffuse in tutto il territorio italiano che oltre ad occuparsi attraverso i soci volontari di diffusione della cultura delle attività legate al mare e alle acque interne, sono molto attive nelle iniziative volte ai diversamente abili ed alla tutela dell’ambiente. Si è infine aperta la tavola rotonda tra i rappresentanti dei Ceas cittadini, nelle persone di Gianfranco De Mola, per il Ceas Società Nazionale Salvamento, Marco Pagano, per il Ceas Lega Navale Italiana, Angela Manicone per il Ceas Feronia e Stefania Persia per il Cea Matera, che hanno esposto i progetti in corso, con i relativi punti di forza e criticità.

La giornata è stata l’occasione per promuovere a livello locale l’importanza dell’attività dei Centri di Educazione per l’Ambiente e la Sostenibilità nella città di Matera, attività che si sono arricchite con l’accreditamento dei nuovi centri della Rete Redus, che contribuiranno a partire dalle loro specificità e competenze illustrate nel convegno, alla diffusione e promozione dell’educazione allo sviluppo sostenibile. I centri di Educazione per l’Ambiente e la Sostenibilità di Matera, grazie al supporto del programma Epos, il programma strategico 2007/2013 del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata per l’educazione e la promozione della sostenibilità ambientale hanno già avuto modo di progettare e lavorare insieme, mettendo in campo diversi progetti/laboratori ed a partire dalle esperienze pregresse, i relatori della tavola rotonda, hanno evidenziato l’opportunità unica di “fare rete” e di promuovere i temi della sostenibilità ambientale attraverso gli strumenti della programmazione e della progettazione integrata per la città di Matera. Il convegno è stato introdotto e moderato dal consigliere comunale Francesco Bianchi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *