Elezioni Amministrative Comune di Irsina, per la Lista Bella Irsina, il candidato sindaco Domenico Smaldone

Alle elezioni amministrative del 20 e del 21 settembre della città di Irsina, Domenico Smaldone si presenta come candidato Sindaco della lista Bella Irsina, una coalizione civica da lui stesso definita non come una coalizione tra partiti, ma come una coalizione tra persone, tra diverse e diffuse sensibilità civiche.

Scarica il Programma: Programma Elezioni Comunali Bella Irsina

Il candidato Sindaco Domenico Smaldone è una persona di rilievo all’interno della comunità irsinese. Di umili origini, si è laureato all’Università di Bari con il massimo dei voti e dopo 40 anni di servizio al comune di Irsina, in prossimità del pensionamento, ha deciso di mettere ancora una volta al servizio della comunità la sua professionalità e le sue competenze per affrontare un nuovo percorso politico.

Ammirevole è la sua esperienza politica e di governo, frutto di molti anni di attività come Assessore al Bilancio, Programmazione, Finanze e Fondi Europei della Provincia di Matera. All’interno di queste ha ricoperto la carica di vicepresidente e di componente della Commissione Nazionale Finanza Locale dell’Unione delle Province Italiane, nonché cariche politiche di rilievo provinciale e regionale.

Il programma, elaborato dalla lista Bella Irsina, si ispira alle strategie comunitarie per lo sviluppo delle aree che affrontano situazioni di marginalità economica e sociale. La comunità irsinese soffre una condizione di spopolamento e abbandono. Nell’obiettivo di stimolare una nuova crescita e di rinnovare l’assetto economico e politico del paese, l’azione comunale si declina, in sintesi, sui seguenti punti essenziali:

  • Agricoltura e sistemi agroalimentari
  • Valorizzazioni dei beni culturali e turismo
  • Servizi di salute, mobilità, e servizi per i giovani

Essendo l’agricoltura la principale attività economica su cui si basa la comunità irsinese, il programma ha elaborato un intervento mirato a sostenere la cooperazione tra la produzione primaria e la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. Pertanto, sarà necessario un rafforzamento delle infrastrutture e dei servizi di base delle aree rurali. Tra le attività più importanti si riconoscono: la creazione presso Borgo Taccone, d’intesa con la Regione e l’Università, di un centro di ricerca e di sperimentazione dei prodotti agro-industriali, dell’uso delle acque e del suolo per migliorare la qualità dei prodotti e fornire cosi servizi qualificati alle imprese. La linea guida è costituita dalla necessità di generare un’azione collettiva per la valorizzazione delle aree rurali.

Con riferimento al secondo punto, Irsina può vantare oggi il riconoscimento di uno dei Borghi più belli d’Italia, grazie agli interventi del centro storico effettuati dalle precedenti amministrazioni. Occorre, tuttavia, dare un maggiore impulso al flusso turistico affinché quest’ultimo possa godere di un’esperienza viva e dinamica. In particolare, si prevede il potenziamento dell’accoglienza e la valorizzazione delle specificità territoriali anche attraverso la creazione della Casa del Gusto per promuovere e commercializzare i prodotti eno-gastronomici. Inoltre, al fine di stimolare la presenza non solo turistica, ma anche locale, diverse sono le iniziative per favorire la partecipazione culturale. Tra queste vi sono le residenze per artisti, l’organizzazione di mostre e convegni per valorizzare il patrimonio storico-culturale, nonché un vasto programma di attività culturali di rilievo.

L’elaborazione di un nuovo Piano dei servizi socio-assistenziali rappresenta un altro punto fondamentale del programma. L’azione amministrativa sarà orientata ad incrementare la medicina specialistica e a riunificare i servizi di medicina di base all’interno della Casa della Salute, garantendo, cosi, soprattutto alla popolazione più anziana, il godimento delle prestazioni sanitarie all’interno del proprio territorio.

Ai fini di rompere con l’isolamento, e di contrastare i fenomeni di spopolamento, bisognerà altresì migliorare le strade per l’accessibilità al paese e rafforzare il trasporto pubblico verso i poli di maggiore sviluppo. L’istituzione del servizio di trasporto urbano viene considerata una delle priorità, cosi come assicurare al centro storico condizioni abitative elevate a standard moderni, anche attraverso la previsione di aree-parcheggio riservate ai residenti.

Un ulteriore punto di notevole rilievo è la creazione dello Sportello Europa/Informa Giovani, un servizio comunale stabile di informazione e divulgazione per i giovani sull’utilizzo dei fondi comunitari e regionali, per trovare lavoro, per la creazione di impresa, per essere aiutati a costruire progetti di investimento partendo da idee imprenditoriali innovative.

I CANDIDATI CONSIGLIERI DELLA LISTA BELLA IRSINA:

Teodoro BELLACOZZA

Antonietta CAVALLERA

Geraldine DE BONIS

Antonio DINARDO

Michele FERRARA

Domenico FRANCABANDIERA

Felice GARZONE

Filomena IACOBELLI

Paolo MASCOLO

Maria Isabella MOLINARI

Valentina TORTORELLI

Eufemia TRABACE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *