Emergenza Xylella, già programmati interventi a Trepuzzi e Torchiarolo

Sono arrivate le notifiche del piano Silletti per contrastare l’emergenza Xylella. Stando al cronoprogramma presunto, a Torchiarolo (BR) si dovrebbe iniziare ad abbattere le piante già da venerdì. Oggi, invece, partirà il conto alla rovescia a Trepuzzi, dove già si sono recate le unità del Corpo Forestale per effettuare le notifiche a 55 proprietari di uliveti: 10 giorni di tempo anche per loro e per le 833 piante infette che dovranno essere abbattute.
L’unica incognita, per la quale c’è molta attesa, è costituita dalla decisione del Tar del Lazio, prevista per oggi. Il legale del Comune di Oria, Giovanni Pesce, ha già depositato i motivi aggiunti che fanno transitare all’interno del contenzioso già in essere anche l’ultimo dei provvedimenti emessi dal commissario. In soldoni, i giudici amministrativi dovranno analizzare anche la legittimità del nuovo piano di interventi che dispone le eradicazioni, con incentivi che giungono fino a circa 200 euro ad albero (146 sulla carta). Il ricorso potrebbe essere rigettato, ed in questo caso consentirà la prosecuzione delle azioni di lotta alla diffusione del batterio che sono state programmate da Bari e che prevedono indennizzi per gli agricoltori che “collaborano”. Se, invece, il ricorso dovesse essere accolto, con effetto immediato solo ed esclusivamente sul territorio di Oria, si aprirebbe uno spiraglio per gli ambientalisti, che invitano tutti coloro che devono procedere ai tagli ad impugnare gli atti che sono stati loro notificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *