Emergenza Xylella nel Salento, Melcarne chiede le dimissioni dell’assessore Nardoni

Il presidente del Consorzio tutela olio Dop Terra d’Otranto, Giovanni Melcarne, ha lanciato un grido d’allarme per la diffusione della ‘Xylella fastidiosa’, il patogeno killer che sta distruggendo migliaia di alberi d’ulivo in tutto il Salento. Melcarne ha chiesto le dimissioni dell’assessore regionale alle Politiche agricole, Fabrizio Nardoni. “L’emergenza Xylella è stata gestita in modo inadeguato e il tardivo sopralluogo di Nardoni, in programma per oggi nelle campagne salentine, non è di certo sufficiente per colmare mesi di ritardi ed omissioni”, ha tuonato Melcarne.
Il presidente del consorzio attacca Nardoni senza pietà, puntando il dito anche contro l’esecutivo guidato da Nichi Vendola, reo di non aver dato la giusta attenzione ad un’epidemia che rischia di assumere proporzioni inimmaginabili
“E’ giunto il momento che la politica ammetta la propria incapacità nel fronteggiare questo problema e passi il testimone a un commissario straordinario – ha continuato Melcarne – L’eccezionalità del problema richiede interventi altrettanto eccezionali, dalle risorse finanziarie a quelle umane da mettere in campo. In gioco c’e’ il futuro dell’olivicoltura non solo salentina ma anche nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *