Entra nel vivo la Cucù Parade a Matera

Dopo che la giuria di qualità ha selezionato, tra i numerosi provenienti da tutta Italia, gli 8 bozzetti che hanno partecipato al concorso di idee promosso dalla Pro Loco di Matera “Tra Cultura, Storia e Tradizioni” e finalizzato alla personalizzazione e realizzazione di “Cucù”, dell’altezza di cm 170, gli artisti scendono finalmente in piazza per realizzare i manufatti. Le opere, da personalizzare a partire da oggi lunedì 9 marzo e che rimarranno esposte dalla successiva domenica fino al 15 giugno nelle
varie location individuate insieme ai vari partner del progetto, saranno curate da: Marica Montemurro (Matera) che, con “Ninna nanna del buon raccolto”, opererà proprio nella sua città in piazza Matteotti; Aurelia Leone (Rutigliano – BA) che, con “Il mio tesoro”, sarà sempre in piazza Matteotti (l’opera verrà poi trasferita nella adiacente via don Minzoni, al termine dei lavori di riqualificazione che dovrebbero essere ultimati a breve); Domenico Festa (Matera) il quale, con “Di-segni”, sarà operativo pure a Matera in piazzetta sant’Agnese; Tina Lomurno (Matera) che, con “Rinascita”, personalizzerà il suo cucù nel piazzale antistante la sede universitaria di Matera, al rione Lanera; Epifanio De Grazia (Albano di Lucania – PZ) che si concentrerà sul suo manufatto “Vento contrario” al borgo La Martella (MT), dinanzi alla parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli; Francesca Falvo (Lamezia terme – CZ) la quale, dinanzi alla sede della Provincia di Matera, realizzerà la sua opera “L’evoluzione della tradizione: impermanenza dell’azione”; Giacinto Cristiano (Margherita di Savoia – BT), che, con “X love”, opererà in piazza Heraclea a Policoro (MT); Elvira Infanti (San Paolo di Civitate – FG) che a Montalbano Jonico (MT), in piazza Cirillo, proporrà “Cucù origin”. All’iniziativa ideata dal socio Pro Loco, Renato Favilli, e realizzata con il sostegno di Regione Basilicata, Provincia di Matera
e partner privati, nonché patrocinata dal Comune di Matera, è legato anche uno speciale concorso fotografico: pubblicando, sulla pagina facebook #cucùparade2020, le proprie foto degli 8 cucù realizzati dagli artisti selezionati, chi otterrà il maggior numero di like, vincerà un soggiorno per due persone in un fine settimana a scelta e nella location italiana preferita, sempre con l’intento di reinventare gli spazi urbani, rendendoli delle gallerie d’arte a cielo aperto, soprattutto in un momento in cui risulta
essenziale il concetto di comunità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *