Eosolare, continua il sogno

E’ stata una partita difficile quella dell’Eosolare contro il Telese Osservando la classifica i giovani ragazzi lucani hanno avrebbero dovuto superare agevolmente l’avversario di turno, invece hanno dovuto sudare più del previsto per superare una squadra ben messa in campo e dotata di buone individualità. Forse il dover necessariamente dosare le forze per l’importante spareggio “under 19” del giorno successivo contro il Campobasso ha condizionato l’utilizzo dei giocatori da parte di coach Cotrufo che parte affiancando all’esperto Ambrosecchia 4 under: Acito, Racanelli, Skara e De Bartolo. Coach De Martino risponde con un quintetto decisamente più avanti con l’età e senza under in campo: Ponds, Liucci, Mainolfi, Ilchev e Romano. Durante il primo quarto di gara le formazioni si studiano, gli arbitri sembrano troppo “permisivi” sul gioco duro e gli ospiti, forti della loro esperienza, ne approfittano sui giovani lucani. Prima frazione di gioco che termina con i padroni di casa in vantaggio di sole due lunghezze (19-17) ma con Racanelli e capitan Ambrosecchia gravati di due falli a testa. Nel secondo quarto l’Eosolare sembra avere la testa già alla gara del giorno successivo, i ragazzi di Cotrufo sono deconcentrati e concedono l’opportunità agli avversari, guidati da Liucci e Ilchev, di allungare e giungere all’intervallo lungo con un consistente vantaggio (30-41). Negli spogliatoi coach Cotrufo striglia i suoi e li riporta con i piedi per terra. La reazione non si lascia attendere ed i padroni di casa entrano in campo con un altro passo, stringono le maglie difensive avviando ripartenze che mettono in difficoltà la retroguardia ospite. Ambrosecchia e Troisi sono i mattatori di questa frazione di gioco che si chiude con gli ospiti in vantaggio di sole 4 lunghezze (47-51). Non cambia la musica nell’ultima frazione di gioco con l’Eosolare che impatta la gara al minuto 34 (51-51) e propone un allungo con Vignola e Skara in evidenza che li che li porterà presto a +10 (65-55). Negli ultimi minuti di gara il Telese tenta di riprendere la gara con una marcatura a “tutto campo”, Mainolfi e Romano provano ad avvicinare i padroni di casa che nell’occasione mostrano maggiore freschezza degli avversari e gara che si conclude 69-63. Al termine della gara non si festeggia in casa Eosolare, già si pensa allo spareggio per l’accesso all’interzona della cappa Italia Under 19 cha avrà luogo il giorno successivo a Ruvo di Puglia. C’è da segnalare che l’Eosolare ha aderito alla campagna “vorrei la pelle nera” proposta dal Presidente Federale Meneghin contro ogni forma di razzismo. Gli atleti sono scesi in campo con dei vistosi segni neri sul volto, segno di solidarietà con l’atleta della nazionale italiana Abiola Wabara di origini africane, vilmente offesa a causa del colore della sua pelle durante una gara di pallacanestro. Per quanto riguarda i play off, l’Eosolare probabilmente sarà impegnata il 1 maggio in uno scontro tutto lucano contro il Senise.

Soddisfazione nell’ambiente Eosolare, come si evince dalle dichiarazioni del patron Rocco Santarcangelo: “Pochi scommettevano sulla permanenza della nostra squadra in questo campionato, in quanto troppo giovane, ma noi abbiamo voluto rischiare per valorizzare i nostri giovani, rendendo Montescaglioso un polo di valorizzazione del settore giovanile sia della provincia di Matera che dell’intera area murgiana. I risultati ci hanno dato ragione grazie all’esperienza di un allenatore, quale Luciano Cotrufo, di grande spessore tecnico, in particolare con i giovani. Il meglio che possa offrire la nostra provincia. Adesso i nostri ragazzi sono attesi dall’entusiasmante lotteria dei play off, un’altra bella esperienza che servirà a formarli”.

Questi i tabellini di gara:

EOSOLARE – TELESE 69-63

Eosolare: Acito 3, Ambrosecchia 22, Racanelli 7, Losito, Skara 18, Tralli, Vignola 10, De Bartolo, Troisi 9, Nucci. All. Cotrufo.

Telese: Ponds 5, Liucci 16, Buontempo 2, Moccia, Mainolfi 10, Ilchev 17, Mascia 2 Romano 11. all. De Martino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *