Ferrosud, ora vogliamo nuove commesse

“Scongiurata la mobilità, ora bisogna lavorare per ottenere nuove commesse e riavviare quelle già in portafoglio”. Lo sostiene il segretario regionale della Fim Cisl Basilicata, Gerardo Evangelista, commentando la situazione della Ferrosud dopo l’intesa siglata nei giorni scorsi al ministero del Lavoro sulla cassa integrazione in deroga. “Ci risulta che Trenitalia Cargo abbia messo in previsione un’importante commessa alla Ferrosud per la produzione di un importante quantitativo di carri, commessa che potrebbe contribuire alla ripresa produttiva dell’azienda e al superamento di questo momento di difficoltà. L’intesa sulla cassa integrazione in deroga – commenta Evangelista – non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza per rilanciare la Ferrosud. Adesso bisogna agire in maniera da portare lavoro alla Ferrosud, per questo l’azienda deve attivare percorsi di consolidamento per aumentare la propria competitività, mentre la Regione Basilicata deve reclamare con forza un supporto da parte del governo nazionale in termini di nuovi investimenti nel trasporto ferroviario”. Per Evangelista “la vicenda Ferrosud deve diventare un modello virtuoso di cooperazione tra istituzioni e parti sociali finalizzato alla definizione di una politica industriale in grado di consolidare il tessuto produttivo locale, attraverso il rilancio delle realtà già presenti sul nostro territorio come la Ferrosud, e salvare i posti di lavoro in una regione che ha sempre più fame di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *