Ferrovie del Gargano, sabato l’ultima corsa sulla vecchia tratta

Un pezzo delle Ferrovie del Gargano va in pensione. La tratta San Severo-San Nicandro Garganico, infatti, andrà in scena per l’ultima volta sabato 19, alle ore 11, ed all’appuntamento ‘storico’ sono stati invitati rappresentanti di istituzioni, associazioni, mondo dell’informazione e scuola. Dal 21 settembre la tratta sarà chiusa per favorire l’ultimazione dei lavori per il raccordo con la linea proveniente dalla Galleria di Monte Tratturale, lungo la linea Apricena-San Nicandro, una delle opere pubbliche del Sud Italia. La variante velocizzerà i tempi di percorrenza dei treni ed i collegamenti tra i centri del Nord del promontorio, San Severo e Foggia. Da un calcolo è emerso che i tempi di percorrenza dei convogli delle FdG saranno di 25 minuti tra Apricena e Foggia, 40 minuti da San Nicandro Garganico a Foggia, un’ora e 40 minuti da Peschici Calenella a Foggia e di 85 minuti da Rodi Garganico a Foggia.
La vecchia tratta garganica è stata inaugurata il 15 novembre 1931, aperta al pubblico con la trazione elettrica. La prima corsa partì dalla stazione di Rodi alla volta di San Severo con trazione a vapore, dato che non erano ancora terminati i collaudi della linea elettrica, alla presenza di Costanzo Ciano, che all’epoca era il Ministro delle comunicazioni. Per anni quest’arteria è stata una delle cartoline del Gargano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *