Foggia innamorata pazza di Zeman

Una laurea honoris causa in Scienze delle Attività motorie e sportive a Zdenek Zeman, quale “riconoscimento per il rigore, la coerenza e l’impegno, sul piano professionale, sociale e sportivo nella promozione, rispetto e diffusione dei valori fondamentali dell’etica nello sport, che hanno contribuito a fare di lui un personaggio ‘scomodo’ per alcuni ma, al tempo stesso, molto apprezzato dall’opinione pubblica”.

La proposta di conferimento del titolo all’allenatore del Foggia Calcio è stata deliberata ieri dal Consiglio della Facoltà di Scienze delle Attività Motorie e sportive, e sarà valutata dal Senato Accademico di Ateneo per poi essere trasmessa al ministero dell’Istruzione per il sì. Il 9 febbraio la decisione definitiva. Le parole del boemo:“Lo sport insegna a vivere insieme, a conoscersi, a rispettare le regole, i compagni e gli avversari. Prepara a raggiungere traguardi e a saper affrontare gioie e delusioni, come nella vita”

Zeman a Foggia è una specie di totem, un idolo incontrastato. In città c’è chi, ancora, ricorda con molta nostalgia il Foggia inizio anni ‘90, allenato proprio dal boemo, capace di giocarsela alla pari con tutti, big o squadre meno forti, dando vita a quella che è ancora oggi nota come “Zemanlandia”. Le sue squadre, da sempre, sono votate all’attacco e difettano molto in fase difensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *