A Foggia secondo incontro di InControCorrente

L’assessorato al Lavoro, all’istruzione e alla Formazione della Regione Puglia, in collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e Innovazione ARTI prosegue con la promozione dell’iniziativa “InControCorrente”. Nuovi scenari per la crescita per il contesto socio-economico pugliese, buone pratiche, dibattiti: da dicembre 2017 e fino al prossimo settembre 5 cantieri tematici, ai quali prendono parte personalità delle istituzioni regionali, nazionali ed europee, imprenditori di successo, giovani creativi, pensatori, sociologi, tecnici dell’istruzione e della formazione, operatori dei sistemi del lavoro, esponenti della società civile, del sociale e del volontariato, operanti a livello regionale, nazionale ed internazionale per costruire percorsi, modelli e metodologie per lo sviluppo delle competenze e delle professionalità pugliesi, allo scopo di incentivare l’occupabilità nei settori strategici per la Puglia.
Dopo la tappa di Bari dello scorso dicembre, il prossimo 9 e 10 maggio si terrà a Foggia il secondo cantiere di InControCorrente, “Made in Puglia”, che, grazie al supporto dell’Università di Foggia, si svolgerà presso il Dipartimento di Studi Umanistici.
“Consideriamo l’agroalimentare pugliese un settore strategico per lo sviluppo e la crescita della Puglia – afferma l’assessore Sebastiano Leo – ed è per questa ragione che, in linea con la Smart Specialization Strategy abbiamo ritenuto essenziale approfondire come l’agroalimentare, con le risorse, le sue tradizioni, i suoi sapori e il valore dell’identità rurale del territorio possa divenire una leva per lo sviluppo di nuove competenze e la creazione di nuovi profili professionali. Del resto- prosegue l’assessore con delega alla Formazione e al Lavoro – il nostro obiettivo è creare attraverso InControCorrente un contenitore di idee, buone pratiche e dialoghi in cui stakeholders, innovatori, operatori economici possano confrontarsi e contaminarsi, per trovare nuovi modelli di sviluppo in grado di accrescere la competitività e il benessere della Puglia.”
“La seconda tappa del progetto Incontrocorrente, in programma presso il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Foggia, metterà in risalto quelle attività artigianali, tradizionali e identitarie che sono sempre state la forza della Puglia, segnatamente della Capitanata. – aggiunge il Rettore Maurizio Ricci – Trovo che sia molto importante che un’Università accolga rassegne come quella promossa da ARTI, perché salda un legame antico e ribadisce l’impegno e l’attenzione della Regione Puglia nei confronti delle accademie pugliesi. La ricerca e la costruzione dei pugliesi di domani potrebbero rivelarsi molto importanti anche nell’immediato futuro: del resto, la Puglia è sempre stata ritenuta una regione laboratorio e d’avanguardia: questo progetto contiene la sintesi di queste due prerogative antropologiche, ma anche la necessità di interpretare al meglio il patrimonio storico delle radici e delle culture popolari delle nostre terre. L’Università di Foggia- conclude il Rettore – accoglie molto favorevolmente Incontrocorrente, con l’auspicio che questa due giorni diventi parte di una strategia coordinata di riscoperta dei nostri territori e della nostra gente”.
“Made in Puglia- fa sapere l’assessore Sebastiano Leo – avrà un alto profilo internazionale, grazie alla partecipazione di relatori di fama nazionale e internazionale, con una forte capacità di innovare il settore agroalimentare. L’evento vedrà anche la partecipazione dell’assessore all’agricoltura Leo Di Gioia e dell’assessore alle Politiche Giovanili Raffaele Piemontese: un segno inequivocabile di quanto la Puglia creda nella forza del settore agroalimentare quale vettore di sviluppo. Siamo fieri, infine, che durante la due giorni di “Made in Puglia” possa svolgersi anche “Agrofactor” una competizione tra startup ad alto contenuto innovativo del settore agroalimentare, selezionate attraverso una Call for Solutions internazionale: vogliamo rendere evidente la carica innovativa della nostra regione e l’attenzione per le opportunità di crescita per il nostro territorio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *