Futsal Senise cerca il riscatto contro gli Amici del Borgo

Troppo presto per trarre conclusioni dopo sei giornate di campionato, ma la partita che opporrà il Futsal Senise agli Amici del Borgo Matera, pur non rappresentando il crocevia della stagione, sarà l’occasione giusta per i bianconeri di Masiello che dovranno mostrare carattere e determinazione per reagire alla sconfitta di Guardia Perticara. Il passivo inflitto dai ragazzi di mister Bartolomeo nel match di sette giorni fa può far credere ad disfatta sia nel gioco che nel risultato, ma così non è stato perché, per oltre quaranta minuti, Rusciani e compagni hanno tenuto testa ai gialloverdi di casa, mostrando un buon futsal e una discreta fase difensiva, segno che la squadra di mister Masiello è ancora un cantiere aperto, ma con un progetto proiettato ad ottenere un risultato finale molto soddisfacente alla prima stagione in Serie C1. Proprio la fase difensiva resta il principale spunto su cui il tecnico dei sinnici ha lavorato in questa settimana, mentre in ottica Amici del Borgo il team bianconero potrà contare nuovamente sul capitano Antonio Rossi:
“È stato difficile seguire da fuori la squadra in queste due giornate, ma ora finalmente torno a disposizione del mister e potrò dare il mio contributo. Veniamo da un K.O. sicuramente pesante nel risultato, ma nel gioco, per tre quarti di gara, abbiamo dimostrato di esserci. Dobbiamo migliorare soprattutto nella mentalità e nella gestione della gara, affrontando con determinazione i momenti più difficili delle partite cercando di uscirne uniti e compatti. Il match contro gli Amici del Borgo è un’occasione per ripartire davanti al nostro pubblico, ma di fronte avremo una squadra ben assortita e allenata da Marchitelli, un altro allenatore importante per la categoria. Ci aspetta una sfida dura, ma vogliamo tornare a vincere e a regalare soddisfazioni ai nostri tifosi”.
La sfida si disputerà al PalaMontecotugno alle ore 17: gli arbitri designati per la sfida sono Ragone di Matera e Petrocelli di Policoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *