Giornalista barese fermato in Venezuela

Tre giornalisti, tra cui un italiano, sono stati fermati sabato in Venezuela, mentre tentavano di entrare in un carcere nello Stato di Aragua per condurre un’inchiesta. La notizia è stata diffusa dal sindacato nazionale dei giornalisti, l’Sntp (Sindicato Nacional de Trabajadores de la Prensa). L’italiano fermato si chiama Roberto Di Matteo, originario di Sannicandro di Bari, mentre gli altri due sono lo svizzero Filippo Rossi ed il venezuelano Jesus Medina. I tre, ha reso noto il sindacato, stavano conducendo un’inchiesta giornalistica, ma sono stati fermati dalla Guardia Nazionale Bolivariana. “L’ultima volta che lo abbiamo sentito – ha detto all’ANSA la mamma Rina – era tranquillo. Nei giorni scorsi Roberto parlava tranquillamente con sua moglie, che tra 15 giorni partorirà il secondo figlio”. “A Roberto hanno fatto visita un avvocato e un addetto del Consolato a Caracas: sta bene, è sereno e tranquillo” ha detto all’ANSA il padre Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *