Grande partecipazione alla manifestazione organizzata da Cna trasporto persone a Potenza davanti ai palazzi del governo regionale

Siamo molto soddisfatti della reale e fattiva partecipazione da parte delle aziende del comparto trasporto persone – taxi, Ncc minivan e autobus turistici -provenienti dalle diverse aree di questa nostra Regione, in quanto era molto importante far sentire la voce dei tanti imprenditori che stanno vivendo sulla propria pelle le difficoltà derivanti dalla  crisi causata dal Covid-19.
 
Questo il primo commento di Leo Montemurro Presidente regionale Cna che unitamente al Presidente della Cna Potenza Renato Zaccagnino ha curato tutti gli aspetti organizzativi della manifestazione svoltasi lo scorso 3 giugno a Potenza.
 
Abbiamo cercato di illustrare all’Assessore Merra che ringraziamo sin d’ora la disponibilità dimostrata come del comparto in questione vi sia stata in Regione una sottovalutazione rispetto a quelli che sono i numeri espressi dal settore e soprattutto rispetto al fatto che il trasporto persone nella nostra realtà è lo strumento attraverso il quale le imprese turistiche della ricettività riescono poi a svolgere la propria attività; parliamo di oltre 200 aziende del comparto che danno lavoro a più di 500 persone tra dipendenti, titolari, soci e collaboratori fatturando diversi milioni di euro.
 
Un settore che più di altri è passato da cento a zero ricavi nel giro di 70 giorni in quanto oltre al turismo si è totalmente fermata anche l’attività derivante dalle gite scolastiche, delle gite sociali e parrocchiali. Di qui la proposta avanzata nei giorni scorsi della introduzione da parte della Regione di un Voucher pariad almeno la metà del costo che abbatta le spese di noleggio degli autobus per incentivare il riuso di questa modalità di spostamento superato il grande blocco psicologico causato dal Covid19 . Tale modalità potrebbe essere utilizzata per garantire un sostegno anche alle imprese che svolgono la propria attività utilizzando minivan ed autovetture taxi compresi tenuto conto del fatto che il raddoppio del costo del biglietto per i vettori di linea apre nuove possibilità anche agli Ncc con autovetture e minivan fatta una analisi comparativa dei costi da sostenersi da parte dei potenziali clienti.
 
Le aziende, è bene ribadirlo, si sono da subito adeguate a quelle che sono state le prescrizioni impartite ( santificazione, distanziamento nei posti a sede, utilizzo di gel, etc)  ed oggi, con un ridotto numero di passeggeri, è possibile viaggiare in totale sicurezza.
Come pure quella di considerare il settore parte integrante della filiera turistica per assicurare allo stesso gli stessi benefici previsti per il comparto turistico.
 
Abbiamo chiesto all’Assessore Merra e al consigliere Zullino di portare entrambe le richiesta  all’attenzione del Presidente Bardi e dell’Assessore Cupparo.
 
E’ notizia propria di questa mattina che in Puglia la Regione ha garantito un sostegno alle imprese del settore trasporto persone, escluse quelle impegnate nel Tpl, pari a 150 milioni di euro attraverso la formula del finanziamento a tasso agevolato di cui il 20% erogato a fondo perduto.
 
Gli operatori intervenuti hanno rimarcato la necessità di non confondere le aziende del comparto con quelle che svolgono il servizio di Tpl – Trasporto Pubblico Locale – in quanto esercitanti la propria attività in due ambiti diversi ed in quanto quest’ultimo nonostante i problemi continua comunque ad operare in virtù dei contratti di servizio e sia pure con poche corse riesce a navigare ancora in questo mare tempestoso causa dal Covid19; non è così, purtroppo per quest’altra parte di mondo collegato non solo all’industria della vacanza ma anche al business, alla filiera congressuale, fieristica, scolastica e privata, tutti ambiti al momento immobili con previsioni rispetto alla ripresa al momento molto incerte.
Abbiamo condiviso conclude Montemurro la proposta dell’Assessore Merra, alla quale abbiamo consegnato anche copia del documento consegnato alla Task Force Occupazione istituita presso il Dipartimento Sviluppo Economico, di istituire uno specifico tavolo dedicato esclusivamente a questo settore; già oggi provvederemo ad inoltrare quanto richiesto per la concreta attivazione del tavolo a partire dai prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *