Grande successo per la prima edizione di ‘Street like a Rainbow’

Missione compiuta. Aracnea – Centro Culturale ed Artistico ce l’ha fatta, riuscendo nell’impresa di riqualificare le mura dell’ex colonia comunale di Castellaneta Marina. Il tutto grazie a “Street Like a Rainbow”, riuscitissimo evento di street art che ha visto dal primo mattino di sabato 2, sino alla notte inoltrata di domenica 3 agosto, artisti provenienti da tutta Italia esprimere la propria arte sulle pareti dell’edificio di piazza Kennedy e via Sputnik. Così, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, gli assessorati al Turismo e alla Cultura, la Regione Puglia, l’associazione Castellaneta Marina Viva e l’agenzia ComunicAzione, Aracnea ha letteralmente intonato i colori dell’arcobaleno regalando momenti indimenticabili ai 5.000 spettatori che, nella due giorni, hanno popolato Castellaneta Marina.
21 artisti provenienti da tutta Italia: singoli come Opiemme o l’orgoglio castellanetano Simone Catucci, ed appartenenti a crew come il DPC, i South Italy Street Art, i Glue Squad World Wide e Sten & Lex, i pionieri dello stencil graffiti. Tutti coordinati sapientemente da Michele Pacente (Elkemi), street artist che con la sua originalità ha voluto rendere omaggio a quelle mura, per molti dolce ricordo d’infanzia, raffigurando due bimbi abbracciati: due piccoli bagnanti in colonia estiva.
Un evento in cui la creatività ha regnato incontrastata, con mercatini ed artigiani di strada a far da cornice (su tutti citiamo Artificio e e Recycle Art, Parble’ art-eco’, Bla bla bla boutique), realizzando oggetti ricavati dalle bombolette degli artisti, o dai vinili, o ancora da materiali di scarto. Senza dimenticare la musica a far da sottofondo e le esposizioni di artisti locali come Italo Salemme, Sarah D’angelo, Andrea Sorino, Chiara Pellicani, Francesca Pastore di elècktrArt e Nicola Curri.
Il tutto, con grande spirito di aggregazione e sotto gli occhi attenti dei Goodfellas Italian Mobile Photographers rappresentati da Roberta Pellicani e Adriana Maraglino e del presidente di Aracnea Pietro Manigrasso che ha girato con maestria un documentario destinato al Bari International Film Festival (Bif&st) con la partecipazione di Danilo Olivieri e Christopher Salvo. Un’iniziativa che ha permesso ad Aracnea di spiccare il volo, registrando consensi e decine di tesseramenti.
Un grandissimo risultato figlio di unione, coesione e spirito di gruppo: tutto merito dell’organizzazione e di chi ha collaborato con essa: dall’Amministrazione Comunale a Castellaneta Marina Viva, dagli artisti ai semplici collaboratori, senza dimenticare tutti coloro (attività commerciali e singoli privati) che sposando un progetto unico nel suo genere, non hanno fatto mancare il loro supporto, come il ristorante Il Veliero, lo Jonio residence e il Ticho’s hotel per l’ospitalità, Color Center e Spada Modus Vivendi per il materiale e Massucco T., Edilcos e MA impianti per gli skyworks e l’assistenza.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti, perchè adesso a Castellaneta Marina, in piazza Kennedy e via Sputnik, basta semplicemente guardare verso l’alto per restare stupefatti. Del resto, come diceva Chaplin, “non troverai mai arcobaleni se guardi in basso”.
Per info e contatti Aracnea:
e-mail: associazioneculturalearacnea@gmail.com
infotel: 388 2573875
facebook: www.facebook.com/associazioneculturalearacnea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *