Grassano ospiterà una squadra di basket di ragazzi di New York

Il sindaco di Grassano Francesco Sanseverino ha accolto Mico Delianova Licastro,  delegato del Coni a New York, e Sergio Galante Presidente organizzatore della manifestazione minisbaket in piazza,  per pianificare il programma di ospitalità di una squadra di ragazzi della grande Mela per il prossimo mese di giugno. Un sopralluogo tecnico, voluto dal delegato Coni Americano, dato che per loro è il primo anno di partecipazione   per capire meglio la tipologia della manifestazione e trasferire quanti più dettagli possibili alle famiglie dei sei piccoli giocatori di basket.
“L’anno scorso non ci siamo riusciti per la ristrettezza dei tempi – ha spiegato Francesco Sanseverino – ma quest’anno siamo partiti in anticipo e grazie all’interessamento e l’impegno profuso dal referente del Coni in America Mico Delianova Licastro rafforziamo di fatto il legame che c’è tra Grassano e New York per le origini grassanesi del sindaco Bill De Blasio. Quindici  gli ospiti  che parteciperanno alla grande festa dello sport e dell’amicizia nell’evento minibasket in piazza che si terrà a Matera”.
L’arrivo è previsto a Grassano per il giorno 16 giugno fino al 26 giugno. Un programma che viaggia su due binari quello della manifestazione di Matera con la partecipazione sia ai gironi di eliminazione che il tour previsto da Galante  come  momento  insieme di tutte le squadre; e l’altro programma turistico culturale che l’Amministrazione Comunale di Grassano, di concerto con le associazioni sportive e le associazioni di volontariato, sta approntando per far visitare ai ragazzi anche alcuni  paesi limitrofi e  far vivere agli  ospiti  le tradizioni popolari -culinarie  nella grande idea di uno scambio culturale dei due continenti. La squadra Grassano-New York sarà composta da sei giocatori locali e sei ospiti e giocheranno prevalentemente con  la divisa  americana come segno di ospitalità.
“La prassi organizzativa mi ha portato a Grassano – ha spiegato Mico Delianova Licastro – per un sopraluogo tecnico per capire come si svolge il torneo. In America la scuola è ancora aperta ed ho incontrato alcune difficoltà nella selezione. I ragazzi accompagnati dal loro coach avranno comunque bisogno di allenarsi ogni giorno a prescindere dalle partite previste dal torneo, e poi credo che lo spirito di ospitalità già dimostrato e l’affetto non mancheranno per far sentire a casa la delegazione Americana anche se stiamo parlando di terza generazione di figli di emigrati”.
“Con la squadra di New York – ha relazionato Sergio Galante – si amplia sempre di più la partecipazione di squadre provenienti da più parti del mondo. Aggiungiamo con piacere la formazione Grassano-New York al nostro torneo che ormai consolidato nel suo format ha come obiettivo  attraverso lo sport far vivere a ragazzi di età compresa tra gli 10/11 anni momenti spensierati di gioia e di scambio culturale. In tutti questi anni la più grande soddisfazione per noi organizzatori è sapere che tra le famiglie di Matera e gli ospiti sono nate belle amicizie che durano ormai da anni e per alcuni  piccoli giocatori partendo da Matera  sono diventati grandi giocatori guadagnandosi un posto in nazionale”. A seguire alcune tappe una diretta radiofonica con Radio ICN New York garantita dalla presenza del giornalista italo-americano Tony Pasquale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *