Guardia Costiera di Taranto sequestra busta con mezzo chilo di tritolo

La Guardia Costiera di Taranto ha trovato e sequestrato sulle banchine dei cantieri Tosi ormai dismesse, una busta con mezzo chilo di tritolo, probabilmente ricavato da vecchi congegni bellici.
L’esplosivo, ben nascosto, sarebbe stato usato per il confezionamento di ordigni per la pesca di frodo. La pratica, purtroppo abbastanza diffusa nel capoluogo jonico, ha devastanti effetti sull’habitat marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *