Il gup del Tribunale di Lecce chiede rinvio a giudizio per Adriana Poli Bortone

Il gup del tribunale di Lecce, Carlo Cazzella, ha rinviato a giudizio l’ex sindaco di Lecce ed ex senatrice Adriana Poli Bortone per concorso in abuso d’ufficio e peculato nell’inchiesta-bis sull’acquisto milionario, da parte del Comune, dei palazzi di via Brenta a Lecce, sedi di uffici e aule del tribunale civile. Con la Poli Bortone rinviate a giudizio 8 persone, tra cui un ex assessore e il rappresentante legale della società costruttrice dei palazzi. Inizio processo il 4 maggio prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *