I Terraròss alla ‘Quadrigliata’ di Cisternino

Si balla in allegria, nel cuore della valle d’Itria. Infatti, nel centro di Casalini, frazione di Cisternino mercoledì 1 agosto in Piazza Sacro Cuore, tra divertimento e sapori di un tempo, si terrà “la Quadriglia”, serata tradizionalpopolare all’insegna dell’allegria e del divertimento, nella quale si eseguirà la classica danza al limite tra il ballo e il gioco. L’iniziativa che è inserita, come da diversi anni accade, nel calendario degli eventi estivi del comune di Cisternino (BR), ha lo scopo di ridare a questo spazio la sua antica e originaria funzione, ovvero di un’ aia di masseria, poi piazza della frazione, attraverso la musica, i canti e i balli, attività che si abbracciano nella quadriglia, danza tradizionale italiana, diffusa su tutto il territorio nazionale, particolarmente nel centro-sud. Per questa occasione sono stati chiamati a partecipare, con il loro spettacolo musicale, i Terraròss, suonatori e menestrelli della bassa murgia, che con il loro progetto, atto a riscoprire e valorizzare quella che era la cultura di un tempo ormai perduta, danno voce e musica a quella che è la nostra storia, le gesta dei nostri avi, alle scene di vita quotidiana, al vocio della gente tra le vie, alla voce dei nostri mercanti ambulanti, all’affanno del duro lavoro nei campi, nonchè il grido delle lotte e delle rivoluzioni, ma anche quello delle dolci serenate d’amore.

Dominique Antonacci, Giuseppe De Santo, Annarita Di Leo, Vito Gentile, Nicola Mandorino, Antonio De Santo e Biagio De Santo, con le loro pizziche, tarantelle e tammurriate, saranno i protagonisti di questa edizione della “Quadrigliata”, il cui intento “va a braccetto” con quello del gruppo tarantino, che eseguirà tra l’altro i nuovi brani inediti, raccolti nel nuovo album, di prossima uscita. Durante il loro concerto, simile ad uno spettacolo di varietà, grazie alle gags che i ragazzi improvvisano con il loro pubblico, non mancheranno brani più richiesti come “Ze Vecinze”, “Méste Péppe”, “Pizzica del Mercato” e tutte le altre canzoni che fanno divertire grandi e piccini con la semplicità e la spontaneità della musica popolare, capace di tirar fuori la parte più genuina di noi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *