Il 7 maggio a Matera conclusione del progetto ‘Divento imprenditore’

Scuola, istituzioni economiche, imprenditori e famiglie insieme a Matera per la manifestazione conclusiva della prima fase del Progetto di Alternanza scuola-lavoro-informazione “Divento Imprenditore”. L’appuntamento è per le 9.30 presso l’aula magna dell’Istituto tecnico statale commerciale e per periti aziendali e corrispondenti in lingue estere “Antonio Loperfido”. Interverranno il dirigente dell’ufficio scolastico regionale, professor Vincenzo Duni, il presidente della Camera di commercio di Matera Angelo Tortorelli, il dottor Angelo Sgroi esperto di impresa, in rappresentanza dell’Istituto “Guglielmo Tagliacarne”,gli alunni della classe IV B ad indirizzo linguistico ‘Erica’, che presenteranno il business plan per gli itinerari in lingua italiana o straniera. Seguiranno i contributi del notaio Nicola Grassano, del signor Domenico Guarnieri, in rappresentanza dell’azienda tutor l’agenzia viaggi Kronos,operatori turistici disponibili a ospitare gli allievi per lo stage, la signora Antonella Ambrosecchia della Fondazione “Le Monacelle” e rappresentanti delle famiglie. Il progetto, che ha visto impegnati gli studenti della IV B Erica, ha coinvolto nella prima fase la Camera di commercio e la partecipazione dell’Istituto “G. Tagliacarne”, la Fondazione di Unioncamere per la promozione della cultura e dello sviluppo economico del territorio e dei sistemi imprenditoriali nel nostro Paese. Nella seconda fase che comincerà il 23 maggio e si concluderà l’11 giugno, gli allievi svolgeranno attività di InformAzione e di contatto reale e concreto con il lavoro e le professioni.

“Il progetto – ha detto il presidente Angelo Tortorelli – intende motivare gli studenti, fornendo loro conoscenze e competenze, verso le opportunità e l’importanza del fare impresa e valorizzare le loro capacità e aspirazioni professionali e personali. Le Camere di commercio svolgono, in tal senso, un ruolo di sostegno alle istituzioni scolastiche in materia di alternanza scuola-lavoro e di orientamento alle professioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *