Il campione ciclistico Domenico Pozzovivo in Provincia a Matera

“Campione di ciclismo, campione nella vita”. Con una targa ricordo il presidente Stella, insieme ai vertici politici e amministrativi dell’Ente, ha accolto Domenico Pozzovivo reduce da una notevole perfomance ciclistica. Atleta di talento, Pozzovivo ha rappresentato con successo la Basilicata al 95° Giro d’Italia dove si è classificato in ottava posizione. Un traguardo importante che gli è valso riconoscimenti autorevoli a livello locale e nazionale. “Il lavoro e la determinazione con la quale si spinge sempre oltre l’obiettivo – hanno sottolineato gli assessori, il presidente del Consiglio Aldo Chietera e i consiglieri presenti – hanno regalato a questo nostro campione soddisfazioni importanti. Successi che lo stanno vedendo, da qualche anno, protagonista in crescendo di un’avventura sportiva importante che molto potrà dare a questa terra in termini di visibilità.”

Il prossimo 17 agosto Domenico sarà impegnato nel Giro della Padania che auspica di vincere: “per dimostrare la forza di un sud che tanto mi ha dato, e sta continuando a darmi, in termini di affetto e di fiducia.” Ed è proprio in questa parte del Sud che potrebbe proseguire il Giro d’Italia, una proposta che il presidente Stella ha accolto con entusiasmo. “Sono i ragazzi come Domenico a insegnare qualcosa a tutti noi. Ci raccontano di una volontà – ha concluso il presidente dell’Amministrazione provinciale, Franco Stella – così forte da sconfiggere la fatica, testimone di come i sacrifici temprino i caratteri e diano soddisfazione delle vittorie. Non arrendersi è un messaggio importante che, in un momento difficile qual è quello attuale, diventa ancora più significativo. Trovare motivazioni valide dentro di sé e orientare le proprie energie e il proprio saper fare in un percorso che sia capace di valorizzare la propria unicità anche e soprattutto attraverso la pratica sportiva. La Provincia di Matera, come è noto, pone tra gli obiettivi primari delle sue linee programmatiche lo sviluppo dello sport nella consapevolezza che questo è lo strumento per eccellenza, quello che consente di mantenere un corretto stato di salute fisica, psichica e sociale e non soltanto un elemento di divertimento e di spettacolo. Sport inteso, peraltro, come scuola di lealtà, di socialità, di educazione e di crescita sana, per contrastare fenomeni devianti come il bullismo.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *