Il Color Earth: A Pisticci, fiori per rivitalizzare l’ambiente

Grande successo di pubblico e di consensi per l’evento Color Earth, Colorare la Terra, ideato e realizzato dall’artista Angelo Caruso attraverso un ponte ideale che collega Milano, Pisticci e Matera 2019. Tre città, in unica visione di intenti e obiettivi di civiltà e progresso, che si vestono di colore per assumere una nuova identità non solo paesaggistica ma anche morale e sociale. E Caruso, con la sua City Art, lo realizza attraverso il linguaggio più naturale, quello dei fiori, che, secondo le progettualità dovrebbe estendersi anche in aree caratterizzate da degrado, incuria e abbandono. Il giallo, del resto, come ha ben evidenziato il sindaco Viviana Verri, nella cerimonia ufficiale di rione Dirupo, a Pisticci, è il colore della vita e della speranza. E’ proprio per questo Caruso lo ha privilegiato per il suo avveniristico e ambizioso progetto, ossia colorare il mondo per cancellarne storture e ambiguità. Una antica canzone degli anni Sessanta recitava appunto “Mettete dei fiori nei vostri cannoni”. I Girasoli di Pisticci, trapiantati con cura e passione in uno dei luoghi simbolo della storia pisticcese, si propone anche di sensibilizzare l’opinione e le istituzioni sulla necessità di rivitalizzare l’antico borgo e restituirlo alla vita e al futuro. Ma anche di riproporlo in rinnovata veste al turismo. Il giallo del girasole dunque in perfetto connubio di tonalità e colori con quello dei calanchi per uno spettacolo di luci e di colori unico e suggestivo, in comune visione di intenti e senza rinnegarsi a vicenda. Tutto questo emerge dalla fantasia e dall’arte di Angelo Caruso, a Milano da circa quaranta anni e che non dimentica mai le sue origini. Alla manifestazione di Pisticci, promossa da City Art Milano, Pro Loco, ass. Sunrise, sono intervenuti anche Giuseppe Coniglio e Roberto Martino, direttore della Fondazione Southeritage per l’Arte Contemporanea di Matera, con la presentazione di Leonardo Viggiani. La serata è stata animata da balli e suoni mediterranei dei “Musicisti di Pisticci” di Beppe Camardo. (G. C.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *