Il Comune di Lecce disposto ad affiancare o subentrare alla Provincia nella gestione del palazzetto ‘San Giuseppe da Copertino’

L’amministrazione comunale di Lecce è pronta ad affiancare o a subentrare alla Provincia nella gestione del palazzetto polifunzionale San Giuseppe da Copertino, dove ieri mattina giovani atleti, tecnici e genitori hanno protestato per la chiusura dell’impianto che rischia di compromettere l’avvio della nuova stagione, se non verranno trovate a breve ragionevoli soluzioni per riaprire i battenti della struttura.
Il sindaco leccese, Paolo Perrone, ha inviato una lettera al presidente della Provincia, Antonio Gabellone, per manifestare le intenzioni della giunta con l’obiettivo di alleviare le difficoltà economiche dell’ente provinciale che sono evidentemente alla base della vicenda. “Vogliamo venire incontro – ha spiegato il primo cittadino –  alle esigenze di tutte le associazioni sportive che ogni giorno danno la possibilità a tanti giovani di cimentarsi in numerose attività all’interno del palazzetto riuscendo ad ottenere, peraltro, risultati sportivi di grande livello portando alla ribalta nazionale alcuni potenziali campioni”.
Alla manifestazione di ieri erano presenti Antonio Trevisi, capogruppo del M5S in consiglio regionale, e il consigliere comunale Antonio Perlangeli, di Merine, centro che dista poche centinaia di metri dal palasport: “E’ paradossale – ha detto Trevisi – con tutti gli spechi  presenti nella pubblica amministrazione che non si trovino poche decine di migliaia di euro per evitare la chiusura di un contenitore sportivo così importante, fatto che manderebbe  in tilt il già sofferente mondo sportivo leccese”. L’esponente pentastellato ha inviato una richiesta di accesso agli atti per comprendere meglio come si sia arrivati allo stallo attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *