Il Consiglio nazionale lucano partecipa alla Giornata della Memoria

giornata della memoriaIl presidente del consiglio regionale della Basilicata, Piero Lacorazza, proporrà all’assemblea di sostenere e promuovere i viaggi educativi degli studenti lucani nei luoghi dove avvennero le deportazioni. Lo ha detto lo stesso Lacorazza, partecipando ad una manifestazione nell’ambito della ‘Giornata della memoria’.

Lacorazza ha affermato che la visita nei campi di concentramento di Birkenau e Auschwitz che ha effettuato nel 2012, assieme agli studenti di Melfi, Rionero e Potenza, è stata una delle esperienze formative e umane più importanti della sua vita. “Conoscere i luoghi della deportazione e dello sterminio del popolo ebraico e ascoltare le testimonianze di chi ha vissuto quella terribile esperienza significa acquisire una doverosa consapevolezza storica dell’Olocausto, un orrore che non potrà essere cancellato da quanti, ancora oggi, tentano maldestramente di accreditate tesi negazioniste. – ha detto Lacorazza – La dignità della persona, il rispetto, la convivenza civile sono i valori che noi tutti siamo chiamati a difendere e a coltivare diventando testimoni della memoria: per questo proporrò al Consiglio regionale di sostenere e promuovere i viaggi educativi degli studenti lucani nei luoghi dove avvennero le deportazioni, così come altre istituzioni pubbliche stanno facendo”.

Il Consiglio regionale ha aderito a tutte le manifestazioni in programma oggi per la “Giornata della memoria” istituita nel 2000 con una legge dello Stato in ricordo delle vittime del nazismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *