Il Foggia si aggiudica la semifinale di andata play-off: 2-3 a Lecce

Lecce-Foggia 2-3

LECCE (4-3-3): Perucchini, Alcibiade (60’Surraco), Cosenza,  Abruzzese, Legittimo; Papini, Salvi, Liviero (21’Caturano), Lepore, Moscardelli, Doumbia. A disposizione: 12 Benassi, 22 Bieve, 2 Beduschi, 14 Sowe, 15 Carrozza, 16 Vecsei, 20 Curiale, 23 Lo Sicco. All. Braglia
FOGGIA (4-3-3): Narciso, Gerbo, Loiacono, Coletti, Di Chiara, Agnelli, Vacca (80’Quinto), Riverola (81’Sainz Maza), Sarno, Iemmello, Chiricò (56’De Giosa). A disposizione: 12 Micale, 13 Arcidiacono, 18 Lodesani, 19 Lauriola, 22 De Gennaro, 23 Floriano, 25 Lanzetta. All. De Zerbi
Arbitro: Piccinini di Forlì
Marcatori: 3’,7’Iemmello (F), 38’Moscardelli, 42’Sarno (F), 71’rig.Lepore (L)
Ammoniti: Riverola (F), Legittimo (L), Gerbo (F), Doumbia (L), Narciso (F)

Colpaccio del Foggia nella semifinale di andata dei play-off promozione di Lega Pro. I dauni si impongono 3-2 a Lecce e mettono una seria ipoteca sul passaggio alla finale. Avvio travolgente della formazione rossonera, che dopo 8 minuti è già avanti 2-0, grazie alla doppietta del solito Iemmello; al 3’ l’attaccante viene servito da Gerbo e batte Perrucchini in uscita; al 7’ percussione di Sarno sulla sinistra, cross in area e il numero 9 rossonero sigla il raddoppio. Braglia si accorge che la sua squadra non c’è, e dopo 21 minuti inserisce Caturano per dare peso offensivo. I frutti si iniziano a vedere, e al 37’ Moscardelli, sugli sviluppi di un calcio piazzato, riapre la sfida. Ma il Foggia non appena si rifà vedere dalle parti di Perrucchini, fa male. Minuto 41: Iemmello in versione assist-man riceve e chiude un triangolo perfetto con Sarno, che batte l’estremo difensore leccese per la terza volta
Nella ripresa, però, gli uomini di Braglia giocano con più piglio, complice anche un atteggiamento più remissivo del Foggia, con De Zerbi che sostituisce Chiricò con De Giosa. Dopo 20 minuti con poche emozioni, la gara si riapre al 71’: Moscardelli lancia Doumbia verso la porta avversaria, l’attaccante viene steso da Narciso e l’arbitro decreta il rigore. Dagli 11 metri Lepore è freddo e spiazza Narciso. La gara non offre più altre chance da rete, e al triplice fischio finale è grande la gioia dei supporters foggiani.
Domenica, allo ‘Zaccheria’ servirà un altro Lecce per ribaltare la situazione, mentre il Foggia potrà giocare per 2 risultati su 3.
Da segnalare, purtroppo, che prima della partita, due tifosi del Foggia, diretti allo stadio, sono stati aggrediti in una stazione di servizio di via Caldarola, a Bari, durante una sosta del bus sul quale viaggiavano. Ad avvicinare i due tifosi sarebbero state alcune persone giunte con un’auto. Uno dei due tifosi è stato medicato sul posto, l’altro è stato condotto al pronto soccorso e dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *