Il giorno del ricordo

Il Comune di Matera e la sezione provinciale della Croce Rossa Italiana, d’intesa con la Prefettura di Matera la Provincia di Matera e la Regione Basilicata, celebrano il Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Domenica, 10 febbraio, alle ore 10, nella sala Pasolini del centro commerciale “Il Circo”, in via Sallustio, in occasione dell’assemblea provinciale della Croce Rossa Italiana, si terrà una commemorazione del Giorno del Ricordo con interventi della presidente del Consiglio comunale, Brunella Massenzio, del presidente del Consiglio provinciale, Aldo Chietera, del vicepresidente del Consiglio regionale, Romeo Sarra, del viceprefetto, Alberico Gentile. Nella circostanza verranno eseguiti l’Inno nazionale e l’Inno della Cri.

“Ci accostiamo alla celebrazione del Giorno del Ricordo – afferma il sindaco, Salvatore Adduce – con il rispetto e la pietà dovute alle vittime civili di una guerra, il Secondo conflitto mondiale, tragicamente segnata dalla quantità e dalla violenza delle azioni di sistematica aggressione alla popolazione non combattente per ragioni di razza e nazionalità. Per troppi anni questi morti sono stati utilizzati per giustificare e alimentare divisioni ideologiche che noi tutti abbiamo il dovere di contribuire a superare, per favorire la piena e convinta affermazione dell’unità civica tanto dell’Italia quanto, oggi più che mai, della visione europea libera da ogni deriva nazionalistica”.

“Oggi più che mai – afferma il sindaco – occorre ricordare quella che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha chiamato la congiura del silenzio, la fase meno drammatica ma ancor più amara e demoralizzante dell’oblio. Anche di quella non dobbiamo tacere, assumendoci la responsabilità dell’aver negato, o teso a ignorare, la verità per pregiudiziali ideologiche e cecità politica, e dell’averla rimossa per calcoli diplomatici e convenienze internazionali”.

Per il sindaco la decisione di celebrare il giorno del ricordo in occasione dell’assemblea provinciale della Cri “rappresenta una straordinaria circostanza per rendere omaggio anche a questo gruppo di volontari che continua a spendersi con grande impegno a favore dei più deboli”. All’iniziativa sono stati invitati anche tutti i rappresentanti delle istituzioni e delle delle forze dell’ordine.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *