Il Governo impugna la legge della Regione Puglia sui Parchi Costa Ripagnola e Mar Piccolo

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha impugnato la legge della Regione Puglia n. 30 del 21/09/2020, recante “Istituzione dei parchi naturali regionali ‘Costa Ripagnola’ e Mar Piccolo'”.
La decisione è stata presa, secondo quanto precisa un comunicato, in quanto le disposizioni contenute nell’articolo8, comma 6, nell’articolo 9, comma 1, lettere f), g) e h), nell’articolo 25, comma 5, e nell’articolo 26, comma 1, lettere g), h) e i), disciplinano gli interventi consentiti all’interno di parchi in modo difforme e peggiorativo rispetto a quanto stabilito nel vigente PPTR (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), e prevedono interventi di bonifica ambientale non coordinati con quelli stabiliti dallo Stato, in contrasto con l’articolo 145, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio, nonché con gli articoli da 239 a 245 del Codice dell’ambiente, violando così l’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *