Il libro su Carlo Levi in mostra da febbraio a Vigevano

Andrà a Vigevano, a partire dal 23 febbraio prossimo, la mostra fotografica “Il popolo di Levi” di Domenico Notarangelo. Prima che nella città lombarda, la mostra verrà ospitata ad Avigliano nel mese di gennaio. L’annuncio è stato dato ieri sera a Potenza nel corso della presentazione del libro “Da Carlo Levi a Franco Rosi” dello stesso autore, che si è svolta nella Biblioteca Nazionale. Presentando il libro di Notarangelo, Giuseppe Vinci ha tracciato un ampio panorama della filmografia che si è interessata a Levi e alla Lucania nei decenni scorsi.

Franco Sabia, direttore della Biblioteca Nazionale, trattando in modo particolare del libro di Notarangelo, ne ha sottolineato l’importanza nel quadro della vasta bibliografia leviana che l’autore arricchisce con importanti documenti inediti, fra cui l’allegato CD rom, intitolato “Il miele di Lucania”, nel quale hanno trovato posto sia il discorso sull’emigrazione che Levi pronunciò a Grassano nel 1970 sia le immagini di Aliano che l’autore filmò negli anni sessanta sia le sequenze dei funerali di Levi. Sulla figura dell’autore si è soffermata invece l’editore Maria Carmela Calice che ha sottolineato il successo che questo libro sta avendo e si è detta disponibile a ospitare nelle sue collane altri lavori dello stesso autore.

Pietro Simonetti, coordinatore del centro documentazione lucani nel mondo Nino Calice, ha annunciato la disponibilità della Biblioteca Nazionale di Potenza ad ospitare l’archivio privato di Domenico Notarangelo, di recente riconosciuto di interesse nazionale dal Ministero dei Beni culturali con la possibilità di costituire insieme a questo progetto, la FONDAZIONE PASOLINI. Tale annuncio è stato recepito da Notarangelo il quale si è detto felice di poter dare una casa al suo archivio che potrà finalmente essere messo a disposizione del pubblico. La mostra fotografica, organizzata dall’Associazione Pasolini di Matera, inaugurata a Potenza resterà aperta fino al 21 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *