Il Matera supera il San Severo con un punteggio all’inglese

gradinata XXI settembreSerie D girone H – 5^ giornata

Matera-San Severo 2-0

Matera: Spilabotte, Sbardella, Bassini, Giorgino, Migliaccio, Fernandez, Raveduto, Iannini, Majella (dal 55’Girardi), Lauria (dall’82’Roselli), Oliveira (dal 72’Di Gennaro). A disposizione: Lombardo, Calori, Liberacki, Orlando, Barretta, Sy. All. Di Domenico (Cosco squalificato)

San Severo: Pizzolato, Semeraro, Russi, Ganci, Ianniciello, Musca, Dimatera (dal 71’Simonetti), Burdo, Galetti (dall’84’Selvaggi), Polani, Ladogana (dal 92’Ancona). A disposizione: Simone, Cocozza, De Vivo, Florio, Mangiacotti, De Rosa. All. Rufini

Reti: 26’rig. Lauria, 73’Raveduto

Ammoniti: Oliveira, Russi, Ganci, Ianniciello, Musca, Burdo. Espulso Semerano

Arbitro: Affatato di Domodossola. Assistenti: Pagano di Caserta e Lombardi di Castellammare di Stabia

Spettatori: 2000 circa con circa 30 tifosi ospiti in curva Sud

Il Matera vince ancora tra le mura amiche, ma stenta ancora sul piano del gioco. A cadere al ‘XXi Settembre’, questa volta, è stato il San Severo, compagine che, nonostante la presenza in attacco di due attaccanti di razza come Galetti e Polani, non ha quasi mai impensierito Spilabotte. I baincazzurri mantengono la loro porta inviolata, e siamo arrivati a 5 partite. Quattro gol fatti e, appunto, nessuno subìto: numeri da categoria superiore.

Nella prima frazione le occasioni migliori per il Matera sono tutte sui piedi di Lauria: al 13’ il suo tiro viene neutralizzato da Pizzolato, con la palla che si stampa successivamente sulla traversa. Poco dopo (18’), punizione perfetta del numero 10 biancazzurro, ma ancora una volta l’estremo difensore dauno gli nega la gioia del gol. In mezzo, una chance ghiotta per il San Severo, ma Polani viene stoppato all’ultimo da Sbardella con una diagonale difensiva. Il gol dei padroni di casa arriva al 26’: Lauria, ancora lui, semina il panico nella difesa ospite, e Musca non può fare altro che atterrarlo: dagli 11 metri lo stesso Lauria batte Pizzolato. Seconda rete per il fantasista materano, e sempre su rigore. La reazione dei dauni è tutta in un tiro dai 20 metri di Dimatera, che centra la traversa. Sul finire della prima frazione, altro legno colpito dai materani con Oliveira sugli sviluppi di un corner.

Nella ripresa, gli ospiti paiono più intraprendenti e sfiorano il pari al 53’: punizione di Ladogana, Spilabotte è immobile, ma viene salvato dal doppio palo. Ma la ‘mazzata’ per il San Severo arriva con l’espulsione di Semerano, per un fallaccio su Oliveira. I materani sprecano prima con Girardi poi con Lauria (clamorosa la sua ciabattata a tu per tu con Pizzolato) ma al 73’ raddoppiano: Giorgino pesca Raveduto che di interno destro batte Pizzolato. Il gol chiude praticamente la gara, che scivola via sino al 90’ senza grossi sussulti. I ragazzi di mister Cosco arrivano a quota 11 punti, in seconda posizione solitaria, alle spalle della capolista Marcianise, che ha travolto 4-0 il Mariano Keller.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *