Il sindaco di Pisticci approva la delibera dell’ASM

Il Sindaco di Pisticci si è affrettato a diffondere un comunicato con il quale manifesta il suo gradimento della delibera n. 1139 dell’ASM di Matera del 10 dicembre scorso, con la quale si approva un avviso per l’acquisizione di “manifestazione di interesse a partecipare alla procedura per la concessione del servizio di riabilitazione ortopedica, pneumologica e cardiologica da attivare presso il P.O. di Tinchi…”. La scadenza prevista per l’invio delle manifestazioni di interesse è fissato nel centoquarantesimo giorno dalla pubblicazione dell’avviso, quindi cadrà a elezioni politiche avvenute e l’aspetto relativo alla cosiddetta inagibilità del terzo piano, che comprometterebbe l’intera struttura, è tutt’altro che risolto. (Il terzo piano dell’Ospedale di Tinchi è stato realizzato contestualmente alla costruzione del Piano Terra, del Primo Piano e del Secondo Piano. Nel 1980 fu aperto l’Ospedale con al terzo Piano il reparto di Medicina? Come fu fatto il collaudo? Perchè le verifiche non sono state effettuate prima della ristrutturazione e del rifacimento degli impianti?)

La delibera 1139 è una delibera elettorale? Noi non lo sappiamo, ma di delibere adottate nel 2011 niente è stato attuato. Nella delibera si fa esplicitamente riferimento al numero dei posti letto stimati “fino a 40”. Ad essere ottimisti, nel quadro generale degli impegni assunti per Tinchi, la delibera potrebbe rappresentare un fatto positivo, ma è solo una piccola parte. Restano tutte le perplessità da parte del Comitato la cui posizione in merito è nota. In ogni caso nulla si è mosso nelle scorse settimane per la soluzione dei problemi relativi gli ambulatori, in particolare quelli di Medicina, della terapia del dolore e del Trattamento del Piede Diabetico dove i pazienti ancora continuano a portarsi da casa le bende, le garze, i farmaci. Il Direttore Generale si era impegnato a istituzionalizzare con una apposita delibera l’attività dell’Ambulatorio Chirurgico del Piede Diabetico. Men che mai riscontriamo segnali per l’attivazione della Day Service e della Day Surgery. La situazione è preoccupante. Non c’è da stare allegri. Non si può spacciare per risultato positivo la delibera 1139 se non in un quadro complessivo di interventi di cui finora non si vede traccia.

Il Comitato Difesa Ospedale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *