Il sindaco di Policoro contrario all’installazione di un pirobiogassificatore a Metaponto

“Ancora una volta siamo costretti a difendere il nostro territorio da un’ennesima violenza, quella del Pirobiogassificatore che si vorrebbe installare a Metaponto. E’ assurdo solo immaginare che una delle aree archeologiche più importanti d’Italia, possa essere deturpata da un progetto simile, è l’ennesima beffa che si vuole perpetrare ai danni del metapontino”. Parole del sindaco di Policoro, Rocco Leone, che esprime la sua solidarietà non solo al collega di Bernalda, Domenico Tataranno, ma a tutti i sindaci del territorio. Taratanno ha convocato un consiglio comunale ad hoc per bocciare questo progetto, e che si terrà domani alle ore 18,30..
“Invito tutta la cittadinanza di Bernalda a recarsi al consiglio per dimostrare la sua vicinanza al suo sindaco che si appresta ad intraprendere una delle battaglie più importanti per il suo territorio. – ha detto Leone –  Il pirobiogassificatore, per come è stato progettato, raccoglierebbe una quantità di rifiuti superiore nettamente a quella prodotta in provincia di Matera, cosa questa che fa ben comprendere che diventerebbe raccoglitore di rifiuti non prodotti in questa Regione. Si incomincerebbe dunque a importare rifiuti e a questo sinceramente noi diciamo No. Noi amministratori, cerchiamo in tutti i modi possibili di promuovere il nostro territorio attraverso le bellezze naturalistiche, storiche, culturali e gastronomiche che esso possiede, ed è scandaloso dover purtroppo ogni volta combattere contro queste le holding d’affari che pur di raggiungere i propri scopi non ci pensano due volte a deturpare il nostro territorio.
Io non ci sto, ed è per questo che mi metto al fianco di Domenico Tataranno, sindaco coraggioso pronto a tutto pur di difendere il suo territorio. Ed è importante capire che quando un sindaco diventa alfiere di una battaglia così importante, quella battaglia deve diventare comune , perchè diventa una battaglia di tutti noi in difesa del nostro territorio che sta crescendo anche grazie alle politiche di rete ed unione di intenti messe in campo dai noi amministratori.
Per questo rinnovo il mio appello a tutti i miei colleghi sindaci e ai cittadini di Bernalda a far propria questa battaglia contro il pirobiogassificatore di cui sinceramente non si sente nessuna esigenza e a sostenere in consiglio comunale il sindaco Tataranno.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *