Ilva, due passi avanti nel provvedimento del Riesame

Non siamo soliti a commentare i provvedimenti della magistratura. Ci teniamo a valorizzare due aspetti del provvedimento emesso.

Il primo riguarda la possibilità di effettuare in parallelo l’intervento di ambientalizzazione senza compromettere la continuità industriale degli impianti, né il loro danneggiamento. Ciò testimonia che l’unica strada – come sottolineato dalla Fim e dalla Cisl – è recuperare un ambiente più salubre e percorribile con gli impianti in marcia, anche per evitare l’ennesima Bagnoli, o più a stretta distanza quanto accaduto con l’Arsenale Militare di Taranto.

Il secondo riguarda la nomina, tra i custodi dell’area Ilva, del presidente Bruno Ferrante che, a differenza di troppi, sta dimostrando uno spirito costruttivo per uscire da questa situazione e recuperare un rapporto trasparente e positivo con i cittadini di Taranto e il loro territorio.

In questa fase è quanto mai necessario procedere senza indugi, marginalizzando tutti coloro che anche in questa vicenda vedono soltanto una buona occasione di scontro per la loro visibilità personale, per poi, come sempre, far pagare il conto ai lavoratori e all’ambiente.

Marco Bentivogli – Segretario nazionale FIM CISL

Mimmo Panarelli – Segretario generale FIM CISL Taranto

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *