Ilva, Fim Cisl: “Limitare l’impatto sociale, utilizzare i contratti di solidarietà”

Nei prossimi giorni si avvierà il confronto sulla richiesta di Cassa integrazione straordinaria per 6500 lavoratori Ilva: per la Fim-Cisl è fondamentale la riduzione dell’impatto di tale strumento sui lavoratori. A questo proposito, le verifiche da noi effettuate prevedono la praticabilità, con l’utilizzo, dei contratti di solidarietà, in luogo e il ricorso alle massicce sospensioni dei lavoratori, previsto dal piano di Cassa integrazione. I lavoratori sono stati logorati da mesi d’incertezze, che non possono protrarsi peggiorando anche le loro condizioni salariali.

Chiediamo che l’azienda dimostri al più presto di affrontare questa fase difficile, con una maggiore capacità di ascolto e in uno spirito costruttivo e condiviso, senza per altro approfittare della possibilità di avere mano libera che la Fiom, ancora una volta, gli ha offerto.

Marco Bentivogli – Segretario Nazionale Fim Cisl

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *