Ilva, stanziati 300 milioni di euro per facilitare la cessione del pacchetto azionario

Il Consiglio dei Ministri ha disposto lo stanziamento di 300 milioni per facilitare il percorso di transizione nella cessione di complessi aziendali del gruppo Ilva. Lo ha annunciato il sottosegretario Claudio De Vincenti in una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri.
“Abbiamo varato un decreto legge che accelera la cessione a terzi dei complessi aziendali del gruppo Ilva. – ha detto De Vincenti – Il dl fissa al 30 giugno 2016 il termine per il completamento dell’operazione di trasferimento ad una nuova compagine societaria per un futuro stabile di Ilva. Per il colosso siderurgico arriverà una nuova compagine societaria che consentirà di dare un futuro stabile, definitivo, di prospettiva industriale e risanamento ambientale”.
I 300 milioni che saranno messi a disposizione dell’Amministrazione Straordinaria dell’Ilva per fare fronte alle immediate esigenze finanziarie nelle more delle procedure della cessione ai terzi, dovranno essere restituiti allo Stato maggiorati dagli interessi da parte del privato che rileverà il gruppo. E’ quanto emerge dal comunicato del Governo emesso al termine del cdm. La previsione della restituzione con interessi fa del finanziamento un prestito ponte escludendo l’aiuto di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *